venerdì, 20 Settembre, 2019

Albania, un paese ricco di storia

0

L’Albania è ricca di storia, ma questa storia deve essere raccontata per fare si che le future generazioni tengano ben ancorate a terra le proprie radici. Un giorno, giocando con una moneta da 100 leke nelle mani mi sono soffermato sul disegno presente sul retro della moneta. La Regina Teuta. Mi sono chiesto “perché non parlarne?”

Chi era questa donna cosi importante da trovarsi incisa anche su di una moneta.
Teuta è stata una regina, più precisamente la regina degli Illiri. Approfondendo di più la vita di questa regina “balcanica” si scopre che era la moglie di Agrone, figlio di Pleurato e re degli Illiri che, avendo sconfitto gli Etoli, Agrone per eccessi nei festeggiamenti venne colpito da pleurite e morì nel giro di pochi giorni.
Teuta, dalla sua capitale Shkodra in Albania, utilizzando un consiglio formato dai figli del defunto re, assunse la reggenza, ma non fu un regno facile, poiché Il fatto di essere donna in una società patriarcale ne limitava l’effettivo potere della che si vide costretta ad accettare un maggior grado di libertà dei sudditi nella loro attività comune, la pirateria resa quasi necessaria per la sopravvivenza di questo popolo vista la scarsità di coltivazioni e povertà del territorio stesso.

C’è da dire però che molti popoli in quell’epoca praticavano attività piratesche, romani compresi.
La regina Teuta, però, non si limitò a gestire la pirateria dei suoi sudditi fingendo di non poterlo fare ma si comportò anche come vero Capo di Stato.

Teuta il più delle volte viene definita come una donna scostante che riceve gli ambasciatori romani con fare “arrogante e superbo” quasi sfidandoli, questo fa della regina una donna forte, pur come già detto, immersa in una società patriarcale.
Il dualismo, le lotte e gli screzi contro Roma ed i romani nel tempo logorarono molto la regina al tal punto che una leggenda narra che Teuta morì suicida ritenendo le condizioni di resa imposte da Roma, umilianti per lei ed il suo popolo.
Sta di fatto che questa donna ancora oggi è ricordata per il suo coraggio oltre che per essere stata la Regina degli Illiri.

Rapo Marco

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply