giovedì, 14 Novembre, 2019

Alessandro Bertinazzo
Noi ci saremo

0

Alla ripresa dei lavori dopo la vacanza estiva l’esecutivo socialista ha esaminato alcuni temi politici d’attualità locale e nazionale, come la gestione della politica di coalizione fra le varie forze politiche, il rapporto tra politica e mondo del lavoro e la considerazione che il cittadino ha nelle scelte della politica.

Attendiamo dalla formazione di questo governo, in una coalizione nuova e sperimentale, un programma fondato su alcuni punti fondamentali :

– un grande piano di investimenti che creino Pil e occupazione e che siano in grado di abbassare nel giro di qualche anno anche il rapporto tra deficit e Pil.

– un programma che fornisca proposte concrete sui temi del lavoro, degli investimenti pubblici e della detassazione, ma una netta posizione anche sull’immigrazione e sulla sicurezza.

– un progetto che si contrapponga al partito della semplice assistenza e del no alle opere pubbliche, sostenendo invece lo sviluppo e la crescita, ma anche la giustizia sociale, e soprattutto la lotta per ridurre le disuguaglianze che sono in forte e preoccupante aumento in tutta Europa, rivolto allo sviluppo e non alla decrescita felice, impegnato per le infrastrutture ecologiche e non proteso ai ricavi sulle accise della benzina, che si batte per i diritti civili e non per i falsi valori della sacra famiglia.

– un governo riformista che guardi all’Europa dei popoli e non ad una Europa fondata sulla moneta e sui vincoli.

Ed in questo impegno europeo vanno affrontate le iniziative rivolte alla sicurezza dei cittadini.

Da socialisti affronteremo questo delicato argomento in modo più approfondito e proporremo delle soluzioni che presenteremo alla stampa nelle prossime settimane.

Noi ci saremo.

I socialisti altoatesini vogliono farsi inoltre carico di approfondire anche a livello locale le varie tematiche che riguardano il lavoro, il reddito da lavoro, la sicurezza sociale, la sanità, il traffico e l’ambiente, confrontandosi con le organizzazioni sindacali e le forze politiche socialdemocratiche europee, a partire dell’Euregio e dalle forze associate in ASA, oltre a quelle locali interessate anche dalla prossima scadenza delle elezioni comunali del 2020. Abbiamo l’ambizione di essere ancora protagonisti nella lotta di sempre per la pace sociale e la dignità del lavoro.

Alessandro Bertinazzo
Segretario PSI dell’Alto Adige

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply