venerdì, 18 Gennaio, 2019

Amedeo Gitto
Unire i socialisti: si parte
dalla Sicilia

0

Ricordando i valori del socialismo riformista e liberale di Turati, Carlo Rosselli, Nenni, Saragat, Pertini, Lombardi e Craxi, dopo il recente congresso nazionale del PSI, si incontreranno in Sicilia in una convention Martedì 30 maggio prossimo, alle ore 16.00, nel Salone delle Bandiere del Municipio di Messina, proposta dal compagno on. Sebastiano Montali.

I socialisti sono consapevoli che la politica dei nominati è debole e distante delle aspettative del Paese e che, se uniti, possono avere un ruolo propulsivo per costruire una sinistra moderna, ancorata ai suoi valori storici, per dare risposte concrete ai bisogni delle persone, promuovere il lavoro e i suoi diritti, migliorare la qualità della vita e ridurre le diseguaglianze, ampliare la democrazia, bloccando la deriva leaderistica e oligarchica della politica italiana.

Si parte da Messina dove le varie sigle del socialismo, Psi, Uils, Socialisti in Movimento, Risorgimento Socialista, Socialismo Oggi, Liberalsocialisti ed altre ancora, proveranno a definire strategie e programmi comuni anche in vista delle prossime scadenze amministrative e delle elezioni regionali, attraverso un confronto democratico, in grado di abbattere steccati e divisioni. L’auspicio è che i socialisti, proprio a partire dalla Sicilia, superino separazioni e incomprensioni, per ricostituire una unità sui valori e sui progetti, che deve vedere il PSI come nucleo centrale, per questo l’auspicio è che il gruppo dirigente nazionale, regionale e i rappresentanti provinciali delle Federazioni del Partito socialista partecipino all’incontro e diano il loro contributo di proposte e di idee.

Amedeo Gitto
Segretario provinciale PSI

Condividi.

Riguardo l'Autore

I commenti sono chiusi.