mercoledì, 30 Settembre, 2020

Anch’io sto con Napolitano

2

Io c’ero. Nonostante la gazzarra grillinoscilipotiana, ho ascoltato l’intervento di Napolitano attentamente. Due cose sulle altre: la riforma del Senato era necessaria; il suo completamento sta nella riforma della legge elettorale. Sono d’ accordo. Né più né meno che gli argomenti che da mesi usiamo anche noi.
La riforma del Senato poteva essere migliore se avessimo lavorato di più sulle funzioni anziché al tentativo di pacificare il dissenso nel Pd. Ma la riforma che esce dal Senato è decisamente migliorativa dell’atto approvato dalla Camera. Più dettagliata nei poteri, più efficace nel ruolo del nuovo Senato. Ne ho parlato proprio oggi con il costituzionalista Enzo Cheli. Proprio lui tenne alla conferenza di Rimini la relazione istituzionale. Quanto alla legge elettorale, non c’è dubbio che la ragione esiga la divisione del premio di maggioranza tra le forze che consentono alla coalizione di vincere. La partita non è affatto chiusa.
Leggo che un gruppo di compagni aderirà al comitato per il ‘No’ costituito da Vendola. Molti di loro non partecipano da tempo a riunioni di segreteria, non hanno partecipato alla festa dell’Avanti, non hanno dato nessun contributo all’organizzazione della Conferenza Programmatica. Anziché dare una mano, si affidano alla rete. Auguri. Noi andiamo avanti per la nostra strada. Oggi più felici di ieri. Poco fa tre parlamentari regionali siciliani e tre sindaci abruzzesi hanno aderito al partito.

Riccardo Nencini

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply