lunedì, 3 Agosto, 2020

ANCORA IN MARE

0

È ancora bloccata davanti a Porto Empedocle la nave Ocean Viking della ong Sos Mediterranee con a bordo 180 migranti salvati in acque internazionali. È arrivata nella rada del porto poco prima delle 5 del mattino. Ad annunciarlo in un tweet la Ong Sos Mediterranee. Al momento la nave non ha ricevuto indicazioni per lo sbarco e per ordine della Capitaneria di porto, è, dunque, ferma davanti al porto. E in rada c’è anche la Moby Zazà e la nave di un’altra Ong: la Sea Watch3.

Intanto risultano tutti negativi i doppi tamponi anti Covid, fatti ai 169 migranti, ospiti della Moby Zazà dove hanno effettuato la sorveglianza sanitaria. Nella tarda mattinata verranno sbarcati e trasferiti in altre strutture. A ruota, i ponti della nave-quarantena dove queste persone erano sistemate, dovranno essere sanificati prima di poter imbarcare i 180 migranti della Ocean Viking. Sulla Moby Zazà, dopo lo sbarco dei 169 migranti e prima dell’imbarco dei 180, resteranno 42 persone di cui 30 contagiati dal Covid sono sul ponte numero 7: la cosiddetta “zona rossa”.

I migranti a bordo sono stati soccorsi in quattro diverse operazioni il 25 e il 30 giugno: tre sono state condotte nella zona “SAR” (cioè una zona di ricerca e soccorso) di competenza maltese, una in un’area la cui competenza è controversa e “sovrapposta” tra Malta e Italia. Tra le persone soccorse, partite dalla Libia per raggiungere l’Europa, 25 sono minorenni, di cui 17 non accompagnati. Delle due donne a bordo, una è incinta.

Dal 26 giugno la Ocean Viking per sette volte aveva chiesto alle autorità marittime italiane e maltesi di poter attraccare, ricevendo altrettanti rifiuti. Venerdì pomeriggio, la nave aveva dichiarato lo stato di emergenza dopo sei tentativi di suicidio in 24 ore da parte delle persone a bordo e SOS Mediterranée aveva detto di non poter più garantire la sicurezza dei migranti e dei membri dell’equipaggio.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply