La donna Dolce e Gabbana tutto pizzo rosso, ricami, pietre e ori

Dolce&Gabbana-2014Ogni bambina sogna di essere una principessa, ogni donna è una regina sulla passerella di Dolce e Gabbana. Corona dorata e incrostata di pietre in testa, ondeggia maestosa nei sontuosi abiti che rubano i decori ai mosaici del duomo di Monreale. Ispirazione bizantina che permea tutta la collezione, dedicata a quella donna-femmina che è da sempre l’ispirazione del duo siciliano. “Non devi essere per forza cattiva o aggressiva, la donna è femmina e se le togli femminilità- riflettono i due stilisti prima della sfilata – le togli ciò che ha di più bello”. Mentre tutti puntano sulla severità, il rigore, persino la forza, loro vanno controcorrente: “abbiamo incoronato – sintetizzano efficacemente – la femminilità”. E il risultato lascia a bocca aperta. Continua a leggere

Le aziende italiane a Tokyo: il made in Italy sfila nel sol levante

Shoes from Italy-Tokyo-2013Sulla scia del successo dei precedenti appuntamenti, si inaugurano domani la 42a edizione di “Moda Italia” e la 52a edizione di “Shoes from Italy”. Organizzate dall’Istituto per il Commercio Estero-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, le due mostre autonome vedranno in questa edizione la presenza record di ben 178 aziende partecipanti, che esporranno le proprie collezioni per la stagione Autunno/Inverno 2013-14. Continua a leggere

Benetton dice no alla “moda tossica”

Benetton-greenLetteralmente detox significa disintossicazione. E detox è il nome della campagna, lanciata nel 2011, da Greenpeace che ha lo scopo di disintossicare le filiere della moda dalle sostanze tossiche. Dopo Levi’s, Zara e H&M, da oggi anche Benetton si impegna ad eliminare le sostanze chimiche pericolose dai propri prodotti in tutta la catena di fornitura entro il 2020. «Siamo orgogliosi – ha commentato Chiara Campione, responsabile campagna di Greenpeace Italia – che anche in Italia aziende come Benetton si stiano impegnando a processi di trasparenza importantissimi nei confronti dei consumatori. La domanda adesso è quando anche le altre case di moda italiane saranno in grado di rispondere alle richieste dei consumatori e delle popolazioni locali colpite dall’inquinamento delle proprie risorse idriche di investire nella moda che non costa nulla al pianeta?”. Continua a leggere

Missoni festeggia i 60 anni della maison con una “normalità” che sconcerta

Missoni-uomoTutto come se niente fosse, apparentemente: perfino la musica accoglie i 600 ospiti della sfilata Missoni, riservata – stavolta – soltanto a stampa e compratori. Intorno alla passerella nessuno che non sia strettamente addetto ai lavori della moda. Manca l’ampia famiglia Missoni, ed è la cosa che più colpisce, perché la famiglia qui non è mai mancata, unita sempre, solidale, dai nonni fondatori fino ai tanti nipoti. C’é Angela però, sorella di Vittorio e stilista della casa, ma è rimasta nel back stage a lavorare e ha preavvertito di voler essere lasciata sola con i suoi collaboratori. C’e molto rispetto, nessuno tenta di entrare dove non si può, tutti capiscono, del resto non è difficile. Lo staff e l’ufficio stampa all’ingresso mostrano, con uno stentato sorriso di saluto, che questa comunque non è una sfilata normale, anche se c’e’ un grande sforzo per non trasformarlo in un momento di lutto. Perché lutto non c’è, almeno non ancora. Tutta la famiglia rifiuta questa idea terribile e anche il comunicato di Angela parla di una ostinata ricerca che continua, che non si ferma, in quel lontano triangolo di Oceano Atlantico. Questa doveva essere la sfilata dei 60 anni della casa Missoni, anzi lo è, perché perfino la cartella stampa, che non è stata modificata, ricorda che è l’anno dell’anniversario. Continua a leggere

Monti? E che scelta! Peccato che il web ne ha fatte altre

Ha tenuto col fiato sospeso l’Italia per diverse settimane, ma alla fine Mario Monti è sceso in politica. Pardon, in politica si sale. Parola del Professore. Anche se Roberto Saviano ha prontamente rivendicato la paternità dell’espressione. Ora però del Professore gli è rimasto solo l’abito severo e la capigliatura canuta. L’approccio è fatto di numerose apparizioni mediatiche, tipiche di un politico in piena campagna elettorale. Pochi giorni fa ha presentato il suo simbolo e le sue liste: “Scelta Civica – Con Monti per l’Italia”. Immediati i commenti e gli sfottò della Rete. Roberto D’Agostino – oltre ad appellare da tempo Monti “Mortimer”, in riferimento alla sobrietà e al rigore – battezza il simbolo come “scelta cinica”, mentre in Rete circola una fotografia satirica che illustra la vasta “scelta” che gli italiani avranno a disposizione nelle prossime elezioni nazionali. Continua a leggere

Moda, bretelle e volant anni ’70: tutti i must del 2013

Anche se il freddo si fa ancora sentire e tutti sono alle prese con i saldi invernali, il nuovo anno è arrivato, ed è già ora di pensare a come rinfrescare l’armadio per la prossima primavera-estate. Le novità viste in passerella da New York a Milano sono molte. Ci sono capi che tornano dopo anni passati in sordina e altri sui quali nessuno avrebbe mai scommesso, ma che nel 2013 non potranno mancare nel guardaroba di nessuna donna. Continua a leggere

Saldi senza soldi: solo il 40% delle famiglie si potrà permettere acquisti

Solo il 40% delle famiglie potrà permettersi di fare qualche acquisto in regime di sconti, per una spesa complessiva non superiore a 2,1 miliardi di euro. E’ quanto rileva il Codacons, secondo cui “sulla scia dei consumi natalizi in brusca frenata, anche i saldi invernali faranno registrare una contrazione delle vendite, a dimostrazione che le famiglie, schiacciate da tasse, Imu, rate e bollette da pagare, non hanno più soldi da spendere”. Continua a leggere

Scarpe gioiello per il periodo delle feste: eccentriche, esagerate e brillanti

Eccentriche, esagerate e soprattutto brillanti, ecco le scarpe giuste per il periodo delle feste. Veri e propri gioielli da indossare in punta di piedi, piu’ o meno preziosi, l’importante e’ che brillino con glitter, cristalli, pietre e pellami tinti d’oro. Li abbiamo visti in passerella e ora, in tempo di festa, gli accessori ‘vistosi’ sono davvero concessi. Per le serate eleganti ci sono piogge di cristalli su sandali da portare anche d’inverno (Prada e Stuart Weitzman), decolleté, spuntate e Mary Jane. Alberto Moretti, direttore creativo di Arfango, trasforma addirittura il laccetto in camoscio in un vero e proprio collier per la caviglia. Continua a leggere

La maison “Max Mara” e il grande successo a Mosca per la collezione autunno-inverno 2012-2013

Grande successo per la presentazione della collezione autunno-inverno 2012-2013 di “Max&Co”: code all’ingresso e pubblico in piedi. La sfilata si è svolta a Mosca presso la “Krasny Oktyabr”, l’ex fabbrica di cioccolato che dallo scorso 12 settembre ospita “Exhibitaly – Eccellenze italiane d’oggi”, la kermesse dedicata alla promozione dei settori di punta del Made in Italy: dall’energia al design, dall’arredamento alla moda, oltreché turismo, innovazione tecnologica ed agroalimentare. La manifestazione durerà fino a gennaio 2013. Continua a leggere

“Tanto di cappello”, Arturo Brachetti re dei copricapi per Borsalino

Si fa fatica a immaginare Humphrey Bogart, Alain Delon e Jean Paul Belmondo senza il loro cappello, perche’ e’ l’accessorio che crea lo stile. Lo sa bene Arturo Brachetti, comico e trasformista, che con i travestimenti ci sa fare. Sara’ lui a inaugurare domani al Museo del Cappello Borsalino di Alessandria, il calendario di eventi dedicati al copricapo che nasce dal rapporto tra la città e Borsalino, fabbrica, ma anche icona di costume. E allora ‘Tanto di cappello!’, e’ il caso di dire, come il nome della rassegna di incontri, mostre, spettacoli e giochi in programma fino a maggio 2013. Continua a leggere