Unioni civili. Nencini, Italia più libera

“Un passo storico, che renderà l’Italia più libera. Una conquista di civiltà. Ora colmare il vuoto normativo sulle adozioni. #unionicivili”.
Così su Twitter il Segretario del PSI, Riccardo Nencini, dopo che il Cdm ha approvato i decreti attuativi sulle unioni civili.

Perugia. Psi, risultati positivi
da tesseramento e provinciali

Si è riunita mercoledì pomeriggio, 11 gennaio, presso la sede della Federazione di Perugia, la Segreteria Regionale del Partito Socialista Italiano.

I lavori si sono aperti con la relazione del Segretario Reggente, Silvano Rometti, che ha illustrato i dati relativi alla campagna di tesseramento 2016 – conclusa il 31 dicembre – ed i risultati delle elezioni dei due consigli provinciali di Perugia e Terni.

Rometti ha comunicato i buoni numeri del tesseramento, che ha visto confermare, entro la prevista data di scadenza, le adesioni del 2016; numeri che testimoniano una notevole presenza di adesioni in Umbria. In un momento delicato come quello attuale per le rappresentanze politiche, nel quale i partiti godono di un bassissimo grado di fiducia da parte dei cittadini, confermare gli iscritti degli anni precedenti, ed in alcune realtà locali aumentarli, rappresenta un vero elemento di gratificazione per i rappresentanti socialisti nelle varie Istituzioni Territoriali.

Altrettanto importante è stata poi l’analisi del voto per il rinnovo dei Consigli Provinciali di Perugia e Terni, avvenuto domenica scorsa. Nella netta affermazione del centrosinistra in Umbria, molto importante è stato il contributo portato dai 2 candidati, Roberto Bertini per la provincia di Perugia e Federico Novelli per quella di Terni, che sono stati eletti con un altissimo consenso.

Rometti ha definito questo risultato molto positivo, visto anche che i due neo consiglieri Provinciali, sono arrivati secondi, in base ai voti presi in termini assoluti, nelle rispettive liste. Un risultato che testimonia, ancora una volta, il radicamento del partito sul territorio e la coesione dei tanti amministratori locali Socialisti, che anche in questo passaggio hanno dimostrato di saper mantenere l’unità del Partito, per conseguire risultati importanti e mettere gli interessi della comunità al di sopra delle singole aspirazioni.

Nel corso della riunione i numerosi interventi che si sono succeduti, hanno sottolineato la vitalità del Partito Socialista a livello regionale e rimarcato il radicamento territoriale, confermato sia dai numeri del tesseramento, sia dal risultato delle elezioni provinciali.

Concludendo, Rometti ha poi annunciato i futuri appuntamenti da qui ai prossimi mesi, che vedranno il Partito impegnato nello svolgimento dei congressi ai vari livelli.

Tra le iniziative che verranno promosse nelle prossime settimane, un convegno sugli aspetti che riguardano le Politiche Sociali della nostra Regione, tema molto sentito e di attualità, vista la prossima discussione in Consiglio Regionale del Piano Sociale Regionale.

Altra iniziativa sarà il lancio di una campagna con raccolta di firme a sostegno del potenziamento e la riqualificazione della Ferrovia Centrale Umbra. Iniziativa che verrà promossa dalla Federazione Giovanile Socialista dell’Umbria.

Potenza. I socialisti eleggono
un Consigliere Provinciale

“Esprimo grande soddisfazione per l’elezione a consigliere provinciale di Rocco Guarino”. Lo scrive in una nota Livio Valvano Segretario regionale PSI della Basilicata. “Innanzitutto – continua – per il successo personale che Rocco merita in pieno per la sua dedizione all’attività di Sindaco di Albano di Lucania. Ma è soprattutto il significato politico dell’elezione di Rocco, su cui riusciamo a mettere insieme tutti gli amministratori dell’area socialista, dentro e fuori il PSI lucano. Il primo posto conseguito all’interno della lista del PD in questa circostanza rappresenta un primo segnale su cui riflettere per aggregare le forze ispirate alla cultura laica, socialista, liberale e democratica della Basilicata. Per questo – conclude – voglio ringraziare tutti gli amministratori che fanno capo al PSI lucano e quelli che sono legati all’associazione Socialisti e Riformisti Lucani di Franco Adamo e Rocco Vita. Unità e coerenza pagano sempre”.

Il Ministro Padoan riceve i vertici di Banca MPS

Il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan, ha ricevuto oggi il presidente e l’amministratore delegato di Banca Monte dei Paschi di Siena, Alessandro Falciai e Marco Morelli. Il Ministro e i suoi collaboratori hanno avviato con il management della banca il confronto propedeutico alla definizione del piano industriale che contempla la ricapitalizzazione precauzionale ai sensi del decreto legge 237/2016 e in conformità con le previsioni della Direttiva europea su risanamento e risoluzioni delle banche (BRRD) art. 32 par. 4.

Nelle prossime settimane il piano industriale andrà sottoposto alla Banca Centrale Europea che ne dovrà valutare l’efficacia rispetto all’esigenza di rafforzamento del capitale con l’obiettivo di rendere la banca, di per sé solvibile, in grado di resistere agli ipotetici scenari avversi formulati nel corso degli stress test dello scorso anno. Il piano industriale dovrà essere sottoposto anche alla Commissione europea affinché questa ne possa verificare la compatibilità con la disciplina europea sugli aiuti di Stato.

Fonte: MEF

Monza, scomparso il compagno Franco Levati

E’ mancato Domenica 8 gennaio, all’età di 81 anni, il compagno Franco Levati, presidente provinciale del PSI di Monza e Brianza.
“Nato e cresciuto a Vimercate –  scrive in una nota il Segretario Provinciale Elisa Ratti – il compagno Levati ha ricoperto vari incarichi politici negli oltre cinquant’anni di militanza socialista. Consigliere comunale per diverse legislature, favorì negli anni settanta la costituzione della prima giunta di sinistra, nella quale ebbe l’incarico di Assessore alla Cultura e vicesindaco. Il suo carattere schietto e la sua integrità morale gli valsero allora la stima di amici e avversari, e gli hanno consentito di frequentare sino all’ultimo gli ambienti politici e amministrativi del vimercatese, meritandosi riconoscimenti incondizionati e generale rispetto.
Scompare con lui – conclude Elisa Ratti – una figura di democratico convinto e di socialista appassionato, che le vicende avverse della storia non sono mai riuscite a scoraggiare, o a piegare dalla parte di poco onorevoli compromessi. Lo piangono e lo ricordano con affetto quanti l’hanno conosciuto e che con lui hanno condiviso speranze e battaglie”.

Il funerale avrà luogo  Mercoledì.

Sisma. Nencini torna ad Amatrice e Camerino, tenere riflettori accesi 

“Torno ad Amatrice e Camerino. Nessuno deve essere lasciato solo. Bisogna tenere i riflettori accesi e ricostruire in fretta”. Lo ha scritto su Twitter il vice ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Riccardo Nencini, che si è recato nei luoghi colpiti dal terremoto per esprimere la propria vicinanza alle popolazioni vittime del sisma.  Il vice ministro ha incontrato il sindaco di Amatrice, Sergio Pierozzi, presso il centro di raccolta e il sindaco di Camerino, Gianluca Pasqui, al centro operativo (sede provvisoria del comune).

Nencini, tesseramento in linea con altri anni nonostante calo attenzione verso la politica

“Concluso il tesseramento PSI 2016. Pur mancando gli ultimi dati dei versamenti postali, abbiamo superato la soglia dei 19.000 iscritti. Aperta una nuova federazione estera a San Paolo in Brasile. Un risultato in perfetta linea con il tesseramento degli scorsi anni, nonostante il calo di attenzione verso i partiti e la politica. Grazie davvero per la vostra lealtà. La storia continua.”. È quanto ha scritto il segretario del PSI, Riccardo Nencini.

Ringraziamenti famiglia Giuseppe Spiridigliozzi

“Vogliamo ringraziare sentitamente tutti coloro che in questi giorni di grande dolore hanno voluto rivolgere un pensiero al ricordo del nostro caro Pino. Innumerevoli sono state le dimostrazioni di cordoglio, pubbliche e private, giunte da tutta Italia da parte delle Istituzioni e delle tantissime persone che nella vita hanno incrociato la sua strada, conservando il ricordo di una persona integra, coerente, schietta e generosa.
L’affetto e la stima dimostrati in questi giorni sono la prova di un’esistenza ricca e vissuta pienamente fino alla fine, in mezzo alle persone, per le strade della sua amata Cassino, prestando sempre attenzione ai problemi grandi e piccoli di cui veniva a conoscenza e cercando, nel suo, di farsi sempre parte attiva per migliorarne le condizioni.
Se lui avesse potuto vedere tutte queste manifestazioni di affetto, ne sarebbe stato estremamente felice.

Le offerte ricevute sono state devolute all’Associazione Italiana per la ricerca sul cancro-AIRC.”

Cordialmente.

Famiglia Spiridigliozzi – Lena

Scomparso Pino Spiridigliozzi.
Cordoglio di Nencini e Schietroma

spiriIl 26 dicembre si è spento nella sua Cassino (Fr) a causa di una rapidissima e grave malattia Giuseppe Spiridigliozzi. Aveva 68 anni. Lascia la moglie e due figli Sindacalista Uil, militante e dirigente del Psi, Spiridigliozzi dal IV Congresso nazionale di Venezia era componente della Commissione Nazionale di Garanzia. Il segretario nazionale del Psi Riccardo Nencini, in un messaggio alla famiglia, ha espresso “Grande tristezza per la scomparsa del caro compagno Pino” e ha ricordato “la passione e la dedizione della sua militanza”. Gianfranco Schietroma, da sempre legato a Spiridigliozzi da profonda amicizia, si è recato a Cassino in visita alla famiglia e ha ricordato “la gentilezza, la pazienza e la dedizione di Pino, un compagno di viaggio indimenticabile e insostituibile”. Il funerale avrà luogo domani, mercoledì 28 dicembre, alle ore 10.00 presso la Chiesa di S.Antonio a Cassino.

Isole minori. Dal Psi interrogazione parlamentare a Crocetta

Il deputato regionale del gruppo PSI all’Ars, on. Nino Oddo, assieme al collega Antonio Malafarina, ha presentato un’interrogazione al Presidente della Regione e all’Assessore regionale alla Mobilità sull’affidamento del servizio di collegamento marittimo  tra la Sicilia e le isole minori: Egadi,  Eolie, Pelagie, Pantelleria e Ustica.

La gara d’appalto per il trasporto merci (anche pericolose) e passeggeri, tramite navi ro ro,  venne bandita nell’agosto del 2015. Parteciparono la Navigazione Generale Italia S.p.A., la Compagnia delle Isole S.p.A., la Traghetti per le Isole S.p.A.

La Società Navigazione Generale Italia si aggiudicò il lotto II, rete isole Egadi, per l’importo annuo di euro 1.042.971,48. La gara venne effettuata con il sistema del massimo ribasso, pari al 67,14%. Il servizio prevede 12405 miglia e 1061 scali annui. Dalla documentazione prodotta dalla stessa, però, sarebbe emerso che il natante indicato dalla Società per l’espletamento del servizio non avrebbe le caratteristiche tecniche minime richieste dal bando. Sempre la Società di Navigazione si aggiudicò anche il lotto III, unità di rete Isola di Ustica, con il ribasso del 7,25% quale unica concorrente, per l’importo annuo pari a 2.813.325,47. Il servizio prevede l’espletamento di 8085 miglia e 210 scali annui.

Risulta poco chiaro – si legge nell’interrogazione – il motivo della evidente e sostanziale differenza economica di oltre il 200%, visto che le navi offerte per effettuare i rispettivi servizi sono navi gemelle, con l’unica differenza che quella offerta per il lotto II deve corrispondere alla classe C, mentre quella offerta per il lotto III alla classe B, condizione che non incide sui costi di gestione delle navi.

Nel mese di settembre 2015 la società Traghetti delle Isole inviò una nota all’Assessorato Regionale evidenziando “l’assenza di equilibrio nelle fasi di espletamento della gara in rapporto alla diversa tipologia del naviglio e ai costi notevolmente diversi rispetto alla differente categoria di nave da impiegare nei diversi lotti di gara”. Il riferimento era ai lotti II e V, ossia Isole Egadi e Isole Pelagie. La stessa Società, nella nota, sottolineò come fosse stato adottato un unico parametro per determinare i costi relativi ai cinque lotti di gara, senza tenere conto della tipologia delle navi, del costo dei carburanti, dei lubrificanti in funzione della potenza del motore e delle miglia previste per ogni lotto di gara. Pertanto la Traghetti delle Isole chiese alla Regione di annullare, in autotutela, l’aggiudicazione del bando alla Società di Navigazione Generale S.p.A., in quanto il  certificato di classe della motonave indicata dalla Società per l’espletamento del servizio oggetto del bando,  avrebbe evidenziato l’appartenenza alla classe speciale nazionale e non alla C, come indicato nello stesso bando.

Considerato che sarebbero state riscontrate anomalie anche per il Certificato di Sicurezza della nave passeggeri ed irregolarità nell’attestazione di idoneità al trasporto di merci, l’on. Nino Oddo chiede ai vertici della Regione di fare ulteriore chiarezza sulla vicenda, verificando i criteri dell’espletamento della gara ed accertando eventuali responsabilità, per scongiurare l’ipotesi della presenza di mezzi non idonei  al trasporto di persone e merci.