lunedì, 1 Marzo, 2021
Direttore Responsabile Mauro Del Bue

Avanti!, un anno in crescita costante

6
Followers Twitter

La crescita su Twitter

Ci piace. Anche le comunità Avanti! online di Facebook e Twitter, come il  giornale, chiudono il 2014 in crescita. Un traguardo importante che porta la qualità dell’informazione vicino e al servizio dei lettori, ovunque si trovino. L’evoluzione delle tecnologie digitali sta rapidamente rivoluzionando l’editoria e il mondo dell’informazione si sta sempre più spostando verso il mobile e i social network sono ormai parte integrante della quotidianità del pubblico, non solo di quello più giovane. Con più di 2.330 follower su twitter e un incremento dal 1 gennaio 2014 del 209%, la presenza sui social si conferma come uno dei canali privilegiati per raggiungere le pagine di Avantionline.

I social, come una strategia da adottare nelle azioni di marketing editoriale, ma che senza una qualità dell’ informazione non godrebbe di un trend costante di crescita come sta accadendo per l’Avanti!. Per inquadrare nel modo corretto l’argomento informazione digitale e social media occorre capire quale sia il loro ruolo nel consumo di news. Leggendo i dati che emergono dal’edizione 2014 del Digital News Report realizzata dal Reuters Institute for the Study of Journalism, l’accesso diretto ai siti web dei brand editoriali è seguito da quello veicolato dai social network, una tendenza statistica applicabile anche per noi. Sono dati che fanno riflettere sull’effetti va portata dell’accesso alle testate editoriali tramite i social network e che, tra tutti, spostano l’attenzione principalmente su Facebook, dove il consumo di news avviene per via “accidentale” scorrendo la propria homepage.Mi piace FB
Una modalità che deve prevedere una strategia di comunicazione ben definita, ben sapendo che livello di legame e di fidelizzazione dei lettori online, è diversa da chi arriva direttamente al sito o da un link visto dai social.
Followers numeriLa nostra pagina Facebook, oggi a quota 3.850 “mi piace” è frutto di un lavoro quotidiano di produzione di informazione e dialogo con i lettori, che produce in media 10.000 visualizzazioni settimanali ai post, e più di 500 condivisioni dei contenuti pubblicati. Parliamo di un pubblico mediamente giovane, la maggior parte dei fan Facebook e dei follower su Twitter rientra nella fascia di età che va dai 25 ai 44 anni, prevalentemente maschile (77% uomini, 22% donne).
VisiualizzazioniDati del traffico dei social network che, sommati agli accessi diretti al sito www.avantionline.it (accessi diretti che rimangono la prima fonte di accesso nelle analisi dei dati statistici, rimarcando un altissimo livello di fidelizzazione dei lettori) dal primo giorno del 2014 a oggi ha avuto più di di 1 milione e mezzo di visualizzazioni, il 60% delle quali provenienti da utenti che usano il computer e un 40% di lettori che utilizza smartphone e tablet (da qualche mese è disponibile anche l’App Avantionline per dispositivi Android).

Una platea vasta che continua a crescere costantemente, le previsioni statistiche per twitter per i primi sei mesi del 2015 promettono traguardi interessanti, confermate da piccoli traguardi quotidiani già raggiunti, contraddistinti da molti post diventati TrendTopic entrati nel dibattito sui social e con una tasso di “viralizzazione” alto grazie all’uso degli hashtag, le etichette che indicizzano l’argomento e la notizia del momento. I risultati 2014 di Avantionline si differenziano nella cura del contenuto postato sui socialnetwork da altri quotidiani online che ancora rimangono legati allo scarso uso di tecniche di coinvolgimento del lettore, fermi alla pubblicazione di link puri e semplici che vengono preferiti alle foto e agli hashtag, quotidiani erroneamente legati alla visione delle bacheche dei socialnetwork come “nuove edicole”. La presenza e l’uso corretto dei social media, insieme alla capacità di coinvolgere i lettori, sono in poco tempo diventate per le testate giornalistiche una parte strategica del lavoro redazionale, non meno importante dell’aggiornamento delle homepage o della realizzazione di articoli e servizi e indispensabile per una più capillare diffusione dei contenuti. La tecnologia, insomma, è uno strumento che consente di compiere azioni in modo nuovo, ma non cambia gli obiettivi della nostra azione. Possiamo ben dire che siamo ‘Avanti!‘ dal 1896 …

Sara Pasquot

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply