mercoledì, 24 Aprile, 2019

Athena Basket. Parla Stanchi: “Abbiamo un grande progetto”

0

Intervista ad Edoardo Stanchi, diventato ufficialmente lo scorso 28 marzo vice-presidente esecutivo dell’Athena Basket Roma, squadra femminile che gioca in A2: “Puntiamo alla promozione in A1, alla crescita del settore giovanile e in generale a quella della pallacanestro rosa”

ROMA – La fumata bianca è arrivata lo scorso 28 marzo: il Gruppo Stanchi, azienda attiva nel settore immobiliare nazionale ed internazionale, ha concluso la trasformazione dell’Athena Basket Roma da associazione sportiva in società di capitali (Srl). Un passaggio, coadiuvato dallo studio legale ‘Tonucci & Partners’ (team composto dagli avvocati Giunio Tonucci e Giuseppe Santarelli), con cui Edoardo Stanchi, 39enne imprenditore romano, è diventato socio di maggioranza con il 65% delle quote e, dal punto di vista sportivo, vice-presidente esecutivo del club che attualmente milita nella Serie A2 di basket femminile, ma che ha come obiettivo il grande salto in A1 e non solo.

Edoardo Stanchi in persona ci ha parlato degli obiettivi futuri dell’Athena: “Non ci nascondiamo, abbiamo grandi ambizioni. Vogliamo la promozione in Serie A1 ma senza fretta: preferisco un progetto serio che nasca da zero ma con ottime basi e grandi ambizioni rispetto ad una pianificazione frettolosa che non porterebbe a risultati duraturi. Per questo pensiamo di raggiungere la massima serie entro 3-5 anni, d’altronde questo è il primo campionato di A2 che stiamo disputando nella nostra storia. L’importante è avere un’idea seria e solida”. La fumata bianca è arrivata il 28 marzo, dunque i veri cambiamenti arriveranno il prossimo anno. “Comunque vada questa è comunque una stagione da 10 in pagella, anche in caso di retrocessione – aggiunge Stanchi parlando del rendimento dell’Athena, attualmente in zona play-out in classifica -, il risultato dipende sempre da tante sfumature ma per noi ciò che conta è avere un progetto vincente”.

E una delle priorità della nuova proprietà è il settore giovanile, in passato fiore all’occhiello dell’Athena. La parola passa allora a Francesco Goccia, ex coach del club ed ora direttore operativo: “Per tanti anni ho allenato giovanissime ragazze, tra cui anche Gaia Gorini che attualmente gioca a Venezia ed è il play della Nazionale italiana. Dobbiamo ripartire proprio dal settore giovanile e tornare ad essere quello che siamo stati nei primi anni 2000 quando abbiamo disputato tre finali scudetto consecutive. Speriamo di concludere al meglio la stagione, ma sarebbe un errore associare i risultati del campo con la nuova proprietà che è appena subentrata”. Dunque meglio deve ancora venire.

Torna a parlare Edoardo Stanchi. Più fatti che parole. Però riusciamo a strappargli una mezza promessa: “Una straniera all’Athena? Sicuramente l’intenzione c’è anche perché sarebbe la prima in assoluto nella nostra storia. E poi se vuoi fare un salto di qualità e arricchire il roster, devi avere una cestista che arrivi da fuori e che faccia la differenza”. Il progetto è quindi internazionale: “Gruppo Stanchi ha sedi anche a Miami, Barcellona e Dubai: in futuro potrebbe essere un’idea organizzare amichevoli prestigiose”. A proposito di notorietà, nell’Athena c’è anche Valentina Vignali che, oltre a giocare a basket, è una modella e noto volto nei social (da poco entrata anche nella casa del Grande Fratello): “E’ una ragazza squisita – dice Stanchi -, veramente una piacevole sorpresa. Dall’esterno può sembrare saccente e provocatrice, invece si è subito dimostrata disponibilissima e anche con le compagne ha un ottimo rapporto. Nello spogliatoio non esiste alcuna gelosia”.

Quest’anno il calcio femminile ha avuto un vero e proprio boom di seguaci, Stanchi traccia la strada nella pallacanestro per ottenere lo stesso successo: “Le televisioni e gli sponsor si interessano se vedono un progetto serio, per questo sarebbe tutto più semplice se i club diventassero delle società per azioni (SRL). Questo comporta costi più alti di gestione, ma aiuterebbe alla crescita di tutto il basket femminile”.

Ultima battuta con pronostico sull’Nba: “Mi dispiace che i Lakers non si siano qualificati per i playoff pur avendo Lebron James. Ma è la dimostrazione che puoi avere anche il più forte, ma senza organizzazione non vai da nessuna parte. Quindi penso che vincerà Golden State”. Presente anche Stefano Arciero, responsabile dell’area commerciale e dello sviluppo del marchio Athena: “Per la crescita del settore giovanile vogliamo diffondere nelle scuole il basket femminile attraverso l’organizzazione di alcuni camp. Abbiamo già preso contatti con la città ed i municipi”.

Francesco Carci

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply