martedì, 19 Marzo, 2019

Battisti, propaganda di un’estradizione già vista

0

Era stato dichiarato l’obiettivo di Matteo Salvini appena eletto Bolsonaro, l’estradizione di Cesare Battisti. Aldilà del caso dell’ex terrorista rifugiato in Francia, per anni latitante in Brasile e arrestato in Bolivia, fa discutere il modo in cui è stata presentata la ‘cattura’ di Battisti. L’aereo, proveniente dalla Bolivia, su cui viaggiava il terrorista è atterrato alle 11:36 allo scalo romano di Ciampino ad attenderlo la Stampa e il Vicepremier. Foto che ricordano un’altra estradizione, quella dell’ex terrorista delle Unità comuniste combattenti, Paolo Persichetti, dalla Francia di Sarkozy. Era il 2002, il Governo Berlusconi aveva già mostrato il pugno contro ogni forma di protesta dopo i fatti del G8 di Genova e anche l’arrivo del terrorista venne presentato in pompa magna a Torino con i fotografi appostati. Tuttavia l’ex terrorista romano quando venne fermato a Parigi aveva consegnato i documenti con la sua vera identità e facendo sapere che tutti questi anni non li aveva passati in latitanza: “Nel palazzo dove abitavo a Parigi, sul citofono c’era la targhetta con il mio nome e ho regolarmente pagato le tasse”. Dei “rifugiati” in Francia che il governo Berlusconi s’era impegnato a rimpatriare è l’unico tornato in un carcere italiano.


Tornando a Battisti, da due giorni si parla del rimpatrio come di una vittoria del Governo. “Finalmente l’assassino comunista Cesare Battisti torna nelle patrie galere. Giornata storica per l’Italia, state con noi”. Così Salvini ha scritto su Twitter trasmettendo l’arrivo di Cesare Battisti in Italia dalla Bolivia. “Ci sono voluti 37 anni per vedere qui questo balordo che mi sembrava sogghignante nonostante i morti che ha sulle spalle. Comunque, una bella soddisfazione”, ha aggiunto. Eppure il ministro dell’interno, come qualcuno ha fatto notare, dimentica che chi lo ha rispedito in Italia senza neppure passare per il Brasile del reazionario Bolsonaro è la Bolivia governata dal “comunista” Morales.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply