BLOG
Elena Lamberti

L’Italia dei Visionari:
ecco i vincitori del bando
per artisti emergenti

bando-kilowatt-italia-visionari-2015-2016Sono 276 i progetti arrivati da tutta Italia in risposta alla prima edizione del bando L’ITALIA DEI VISIONARI, ideato da CapoTrave / Kilowatt (Sansepolcro), in collaborazione con Artificio (Como), Festival Le Città Visibili (Rimini), E.A.R. Teatro di Messina (Messina), ACS Abruzzo Circuito Spettacolo (Teramo).
Il bando, destinato ai singoli artisti e alle compagnie emergenti e indipendenti che operano professionalmente nel teatro contemporaneo, nella danza e nella performing art, uno dei pochi che non pone i consueti limiti anagrafici, ha portato alla formazione, in ognuna delle cinque città coinvolte nel progetto, di un gruppo di spettatori locali, cittadini appassionati di teatro e di danza detti “I Visionari”, incaricati di visionare tutti i materiali video pervenuti.
Si è trattato di circa 180 cittadini coinvolti, nello specifico il gruppo dei Visionari di Rimini era composto da 65 persone, 47 a Como, 24 a Sansepolcro, 21 a Messina, 20 a Teramo.
Una modalità di selezione elaborata dal regista e drammaturgo Luca Ricci nel 2007, sviluppata all’interno del Kilowatt Festival di Sansepolcro, e che è diventata da quest’anno un progetto condiviso in 5 città italiane. E altre se ne aggiungeranno per l’edizione 2017.
I diversi gruppi di Visionari hanno lavorato ciascuno in completa autonomia, rispetto agli altri gruppi, e hanno scelto differenti spettacoli per la programmazione 2016 di ciascuno degli enti/teatri/festival coinvolti, per un totale di 23 repliche offerte, tutte con pagamento a cachet.
Per Le città invisibili di Rimini i visionari hanno scelto lo spettacolo teatrale “Sull’oceano”, di Centro Artistico Il Grattacielo / mo- wan teatro (in scena a Rimini il 5 agosto); per Artificio di Como, “La maledizione dei puri” (teatro) di Origamundi, “I Fisici” (teatro) de La Cattiva Compagnia Teatro, “L’anniversario” (teatro) di Teatro del Solo e due spettacoli scelti anche dai Visionari di Sansepolcro – “Sulla morte, senza esagerare” di Teatro dei Gordi (teatro) e “Aesthetica” della Compagnia Korper (danza). Gli spettacoli saranno in scena a Como, tra ottobre e dicembre 2016;
Nove le repliche offerte da Kilowatt Festival a Sansepolcro, oltre ai due già citati, Proxima Res con “Fuorigioco” (teatro), Ilenia Romano “OneWomanClichéShow” (danza), Compagnia Dionisi / Renata Ciaravino “Idiota” (teatro), Coppelia Theatre “Clockwork Metaphysics” (teatro), Bottega Lab “Angela!” (teatro), Giuliano Scarpinato “Fa’afafine. Mi chiamo Alex e sono un dinosauro” (teatro), Dehors / Audela “Perfetto indefinito” (danza). Gli spettacoli scelti dai Visionari di Sansepolcro andranno in scena dal 20 al 22 luglio, all’interno del programma generale della quattordicesima edizione di Kilowatt Festival.
A Messina i Visionari hanno scelto Tiziana Francesca Vaccaro con “Terra di rosa. U cantu vi cuntu” (teatro), NIM Neuroni in Movimento con “A Est di Berlino” (teatro) e Nunzio Impellizzeri Dance Company con “Way out” (danza). Gli spettacoli andranno in scena nell’autunno 2016;
Il gruppo dei Visionari di Teramo completerà la propria attività di selezione in autunno.

Elena Lamberti