BLOG
Lorenzo Ferrari

Immigrazione, un viaggio
di morte verso l’Europa

Immigrati_mortiGiovedì 25 e venerdì 26 giugno i capi di stato e di governo dell’Ue si sono riuniti a Bruxelles per un vertice in parte dedicato all’immigrazione, mentre 100mila persone sono entrate nell’Unione dal Mediterraneo e dalla Turchia dall’inizio dell’anno. Proposto dalla Commissione europea il principio della ripartizione per quote per paesi dei rifugiati è contestato da alcuni stati.

Dal 2000 a oggi, più di 29mila migranti sono morti mentre tentavano di raggiungere l’Europa. I dati e le storie di questi migranti sono raccolti in maniera sistematica dal progetto giornalistico europeo The Migrants’ Files. Basandosi sui dati raccolti dall’osservatorio, l’agenzia giornalistica Journalism++ ha creato questa mappa interattiva, che mostra dove sono avvenuti gli incidenti in cui dei migranti hanno perso la vita negli ultimi quindici anni. Più grande è il cerchio, maggiore è il numero di migranti morti.

La regione europea dove si concentra la maggior parte delle morti dei migranti è il Canale di Sicilia. Molte tragedie sono accadute anche in prossimità del confine spagnolo, sia alle Canarie che vicino allo stretto di Gibilterra, e nei pressi della Grecia. La grande maggioranza degli incidenti che hanno colpito i migranti sono accaduti in mare o lungo la linea di costa.

Lorenzo Ferrari