BLOG
Martina Perrone

Online tutti (o quasi) i redditi dei Parlamentari

Da oggi è possibile conoscere e confrontare i guadagni e i patrimoni di tutti i senatori e i parlamentari della XVI legislatura (insieme a ministri, viceministri e sottosegretari di Stato non parlamentari del Governo Monti). Non per libera scelta di qualche politico illuminato, ma perché lo dice la legge. Precisamente la n. 441 del 1982 che prevede la pubblicazione delle entrate di tutti i parlamentari. Basta collegarsi col sito del Senato e il gioco è fatto. Macché. In Italia, Paese “atipico” come la maggior parte dei contratti di lavoro che vengono stilati in questi ultimi anni, le cose vanno diversamente. Procedendo con una verifica è facile constatare come siano ben pochi i senatori che abbiano deciso di mettere in rete la propria dichiarazione online. Continua a leggere

Ingroia: «L’allusività mafiosa del figlio di Provenzano, la mediaticità per quello di Ciancimino»

Due figli a confronto. Due vite distinte e distanti ma scandite entrambe da frequentazioni mafiose. Due persone eredi di personaggi del calibro di Bernardo Provenzano e Vito Ciancimino. E’ questa l’immagine, “istruttiva” quanto allucinante, che è saltata agli occhi dei milioni di spettatori che hanno seguito la puntata del 15 marzo di “Servizio Pubblico”, il programma di Michele Santoro che giovedì ha messo l’accento sulle vicende di mafia che hanno portato alla morte di Paolo Borsellino, alla deriva terroristica di Cosa Nostra e alle problematiche emerse nei processi legati a quel periodo. Titolo quanto mai esplicativo della puntata: “La Verità”. Continua a leggere

Vertice notturno con foto di gruppo. Ma la Camusso sull’articolo 18 non ci sta

Pace fatta, o almeno è questa la linea che il governo ha palesato al termine dell’incontro fiume di ieri sera tra Monti e la cosiddetta triade ABC (Alfano, Bersani, Casini). A gettare benzina sul fuoco è stata invece la segretaria della Cgil Susanna Camusso che sull’articolo 18 frena: «vedremo quali proposte saranno fatte: quelle sentite finora dal governo non ci convincono, e non vanno bene. Gli accordi sono possibili – ha ribadito – quando c’è un merito che viene condiviso: se dovessi dirlo oggi, credo che ci sia ancora della strada da fare».

Continua a leggere

Cecchetto lancia il nuovo social Faceskin

Facebook, LinkedIn, Flickr, My Space: c’è n’è per tutti i gusti. Ti piace sapere tutto dei tuoi amici? Facebook non ha rivali. Cerchi lavoro? Iscriviti a LinkedIn. Vuoi condividere le tue idee con tutti? Twitter è quello che fa per te. Da oggi, oltre a poter condividere foto, commenti, barzellette e gusti musicali è possibile anche conoscere e scambiare in rete le proprie web-list, cioè le ‘compilation’ dei siti che si frequentano abitualmente, grazie al nuovo social creato da Claudio Cecchetto, produttore discografico e talent scout di successo che ha scoperto tanti artisti e fondato Radio DeeJay. “Faceskin”: questo è il nome dell’ultimo progetto del dj che sposa la logica dimmi dove vai (su Internet) e ti dirò chi sei. Continua a leggere

Oppedisano (Psi): Assolto dopo 5 anni di processo e ora torno alla politica

«Mi dispiace per gli anni di vita che si perdono, quelli non te li ridà nessuno. Però sono contento, è finita bene». Queste le parole di Corrado Oppedisano, assolto dopo 5 anni di processo in cui era accusato di aver sottratto fondi all’organizzazione di cui era presidente. A capo del Forum Italiano Sostegno a Distanza, Presidente del Partito SDI Ligure e Capo di Gabinetto dell’Assessorato alla Cultura, Oppedisano ha speso la sua vita al servizio di chi ha più bisogno. Durante le indagini, e anche in seguito, ha sempre chiesto di essere giudicato dalla magistratura, convinto del fatto che fosse l’unico modo per fare luce sull’inesistenza del suo coinvolgimento nel caso riguardante il CCS Italia (Centro Cooperazione e Sviluppo), di cui era Presidente. Continua a leggere

Svizzera, pullman fuori strada ed è strage di bambini: 22 piccole vittime

Tornavano a casa in Belgio dopo una settimana bianca in Svizzera. Avevano solo 12 anni gli studenti di due cittadine delle Fiandre a bordo del pullman che doveva riportarli a casa ma che, ieri sera, si è schiantato contro la parete di una galleria dell’autostrada, poco dopo la partenza, nel cantone del Vallese. Tra i tanti morti, 28, 22 sono bambini. Altre 24 persone sono ricoverate in ospedale, alcune lottano fra la vita e la morte. Continua a leggere

Minzolini non tornerà a dirigere il Tg1

Aveva chiesto di essere immediatamente reintegrato nella direzione del telegiornale della prima rete nazionale, il TG1, ma oggi il Tribunale del Lavoro di Roma ha rigettato il ricorso d’urgenza proposto dall’ex direttore Augusto Minzolini. “Non mi sento di commentare una sentenza senza prima aver letto le motivazioni, visto che non sono state ancora neanche pubblicate”. E’ questa la reazione a caldo dell’ex direttore Minzolini alla notizia della decisione del Tribunale, rilasciata in esclusiva all’Avanti!online. Continua a leggere

Lavoratori a rischio? Do a Belen la cittadinanza onoraria e vi spiego perché

«Non credevo di diventare un’icona internazionale con l’istituzione dell’assessorato alla Felicità. La “farfallina della felicità” era solo un pretesto per portare all’attenzione della stampa la situazione grave dei 434 operai dell’azienda ex Bassano Grimeca». È quanto ha dichiarato all’Avanti! online Ivan Dall’Ara, sindaco di Ceregnano, in provincia di Rovigo, che ha fatto discutere nei giorni scorsi  per la decisione di attribuire la cittadinanza onoraria a Belen Rodriguez, dopo i pesanti attacchi ricevuti da parte dal ministro Elsa Fornero, che ha condannato il gesto della showgirl argentina al Festival di Sanremo, definendo degradante l’uso del corpo femminile da parte della televisione italiana. Quella del sindaco è stata chiaramente una provocazione per dare voce alle istanze delle decine di operai che hanno perso il lavoro e per i quali nessuno a mosso un dito. In tempo di crisi, di autunni e primavere calde, solo salendo su un traliccio dell’alta tensione come nel caso dei No Tav o ricorrendo a gesti eclatanti si riesce a smuovere il sistema da un immobilismo endemico e farraginoso. E allora l’idea provocatoria di scomodare la “farfallina” più amata dagli italiani, almeno dopo l’ultimo Festival di Sanremo. Continua a leggere

Il genio di Dalì torna a Roma dopo quasi sessant’anni

Dopo quasi 60 anni dall’ultima retrospettiva, ritorna nella Capitale una grande esposizione dedicata al maestro catalano: “Dalì. Un artista, un genio”, da oggi al primo luglio 2012. Salvador Dalì (Figueres, 11 maggio 1904 – Figueres, 23 gennaio 1989) si è fatto conoscere per il suo genio creativo, inserendosi tra i padri del Surrealismo e diventando uno dei più popolari e apprezzati artisti del Novecento. Riceve oggi, a 23 anni dalla morte, l’omaggio di Roma con una grande esposizione al Complesso del Vittoriano. Continua a leggere

Venditti spegne le candeline al concerto d’apertura del suo tour Unica. Con lui la Carrà e Renato Zero

«Non so se sono più emozionato io o voi» ha detto Antonello Venditti salendo sul palco del Palalottomatica a Roma, dove i suoi fan l’hanno accolto sulle note di “Tanti auguri”. Non è stata solo la festa della donna giovedì 8 marzo. Il popolare cantautore italiano, nato proprio nel giorno dedicato all’universo femminile, ha scelto di aprire il tour del nuovo album proprio in questa speciale occasione. Sessantatre anni e tanta strada ancora da percorrere per l’enfant prodige del quartiere Trieste, Venditti ha spiazzato gli spalti gremiti di fan in delirio aprendo il concerto proprio con “Unica”, il primo singolo tratto dall’omonimo album. Immancabile il pianoforte, rosso, al quale si è seduto per suonare brani storici come “Notte prima degli esami” e “Ci vorrebbe un amico”. Continua a leggere