BLOG
Notizie in breve

Psi Bologna. No alla privatizzazione farmacie comunali

“Il P.S.I. di Bologna – afferma in una nota il segretario Marco Strada – è assolutamente contrario alla decisione dell’Amministrazione Comunale di vendere la propria quota azionaria delle Farmacie Comunali.

La Completa privatizzazione di una azienda in attivo – che è patrimonio dell’intera comunità e che i Socialisti vollero per offrire farmaci a prezzi contenuti – è ingiustificabile ed è l’ulteriore deprecabile atto di un Sindaco e di un Partito di maggioranza che sembrano avere completamente smarrito la via della sinistra solidale e riformista.  Il P.S.I. di Bologna esprime piena e totale solidarietà ai lavoratori dell’Azienda”.

Scuola. Fantò: “Se questa è la destra non c’è da stare tranquilli”

“È sconcertante come l’Assessore regionale all’istruzione, alla formazione, al lavoro e pari opportunità del Veneto Donazzan, non abbia saputo manifestare il suo legittimo ma non condivisibile disappunto per l’iniziativa ‘Magliette rosse’, in altro modo se non attaccando un gruppo di insegnanti che ha postato una foto su facebook e dileggiando in un post centinaia di migliaia di persone che in tutta Italia a tale manifestazione hanno aderito”.

Lo afferma in una nota Luca Fantò referente nazionale scuola del Psi. “Da una donna che dai veneti è stata chiamata a gestire la formazione e l’istruzione di una parte così importante della nostra nazione – continua Fantò – ci si aspetterebbe ben altro che il manifestare il proprio pensiero con frasi che etichettano in maniera semplicistica una parte numerosa della nostra popolazione che l’8 luglio ha indossato una maglietta rossa aderendo all’iniziativa lanciata da ‘Libera’” .

“L’Assessore veneto scrive su facebook: “#magliettarossa?e patetici! coi loro modini da primi della classe, radical chic delle spiagge esclusive, sempre pronti a dare giudizi moralistici. Se li prendano, uno a uno, vadano nei vari Centri dove sono ospitati a 35 euro e se li portino nei loro attici, ville o nella casa di vacanza. #salvini può veramente stare tranquillo, la gente normale senza Rolex, senza vacanza a Capalbio o Portofino, è con lui.”

“Se questa è la cifra dell’agire della Giunta regionale veneta, se questo è l’inizio della campagna elettorale della destra per le elezioni regionali del Veneto, se questa è la formazione e l’istruzione che si vogliono dare ai giovani veneti, non c’è da stare tranquilli. Noi del PSI – chiude Fantò – siamo certi che l’Assessore veneto vorrà chiarire al più presto tali frasi, spiegando in maniera più costruttiva e meno travisabile il proprio pensiero”.

Premio Città di Battipaglia al compagno Rondello

Ieri 5 luglio 2018 alle ore 17,00, nel ‘Salotto in Casa comunale’, Palazzo del Municipio della città di Battipaglia, in Piazza Aldo Moro, si è svolta la cerimonia di premiazione della V Edizione del Concorso Internazionale di Poesia e Narrativa “Premio Città di Battipaglia” – sezione libri, con il patrocinio del Comune di Battipaglia e della Provincia di Salerno ed il riconoscimento della Presidenza della Repubblica. Il nostro collaboratore Salvatore Rondello ha partecipato con il suo libro di poesie “Corpo bifronte ed altre vagazioni” ricevendo il premio ed il diploma di merito come terzo classificato nella sezione ‘libri di poesia’ a seguito della valutazione di una giuria qualificata. Alla manifestazione hanno partecipato, da tutte le Regioni d’Italia ed anche dall’Estero, numerosi poeti e scrittori.
Al nostro amico e compagno Salvatore Rondello un sentito ‘Ad majora’ da tutta la Redazione dell’Avanti.

Riunito l’esecutivo della Sezione di Castellamonte e Canavese

Si è riunito l’esecutivo della Sezione di Castellamonte e Canavese. La riunione è stata presieduta del Sen Eugenio Bozzello Verole. Si è discusso dapprima delle problematiche nazionali e del risvolto che sta avendo l’idea di riunire una sinistra “unitaria” che voglia essere competitiva e che dovrà confrontarsi con i profondi cambiamenti che hanno lacerato antiche consuetudini e, al contempo, creato opportunità inimmaginabili.

Si è parlato quindi della Convention “VIA DAL PRESENTE” del 7 a Roma e dei temi che saranno affrontati:

1. Valori alti: il senso mazziniano per la responsabilità e il dovere, la spinta turatiana verso i diritti e le libertà.

2. Vivere nella contemporaneità ma abbandonando l’idea illuministica del progresso illimitato. Le radici vanno innaffiate, non tagliate. O si protegge la comunità o rischiamo di annegare nella globalizzazione.

3. Europeisti, ma a favore di un’altra Europa: riequilibrio a vantaggio del fronte mediterraneo, Commissione intesa come governo europeo, politica estera comune, un unico ministro del tesoro dell’U.E. E scelte orientate a bloccare la balcanizzazione dell’Europa.

Revisione del Trattato di Dublino in tema di migranti. E comunque chi vive in Italia dovrà svolgere lavori socialmente utili a vantaggio della comunità che li ospita.

4 Ripensare l’architettura istituzionale sostenendo con forza il tentativo di dare un taglio costituente all’attuale legislatura: elezione diretta vertici delle città metropolitane, accorpamento regioni, definizione ruolo e poteri delle province, fusione piccoli comuni. Nelle elezioni comunali, consentire il voto ai sedicenni. Infine, separare le carriere dei magistrati.

Il Presidente Bozzello sostiene sempre di più la tesi che, dopo lo scioglimento delle Province, la situazione è diventata insostenibile, si sente sempre di più la necessità di ripristinarle con una funzione di grande riferimento che ad oggi manca nel territorio vedendo così i piccoli Comuni allo sbando.

Poi si è discusso nuovamente della situazione locale, con la grave fase di “stallo” che si è venuta a creare a Castellamonte dal Giugno 2017 ad oggi con l’Amministrazione Mazza; si è nuovamente affrontato il tema delle dimissioni del Cav. Morgando Vigna e il Presidente ha informato l’esecutivo di un incontro avuto con il Capogruppo del Movimento 5 Stelle di Castellamonte Arch. Paolo RECCO.

La riunione ha poi nuovamente affrontato temi molto importanti sia della delicata e pericolosa situazione di Vespia sia dell’imbarazzante situazione di Piazza della Repubblica ed infne si sono analizzate le varie segnalazioni che sono giunte all’email del Partito e che hanno fatto “notare” una scarsa attenzione da parte dell’attuale Amministrazione ai problemi che purtroppo la Città di Castellamonte vive da ormai troppi anni (dalla raccolta rifiuti alle manutenzioni ordinarie delle strade; dalla scarsa manutenzione delle aree verdi alla delictaa situazione del Cimitero del Capoluogo).

Il Presidente ha anche informato di un colloquio avuto con il Candidato Sindaco del Centro Sinistra a Ivrea, Maurizio Perinetti ed infine il Sen Bozzello ha comunicato e presentato nuove adesioni importanti nel Parito.

Alla fine del dibattito si è deciso di nominare un nuovo Segretario della Sezione Castellamonte e Canavese e un nuovo Direttivo che all’ unanimità è stato eletto e vedrà come nuovo Segretario il Dottor Salvatore GIULIANO..

La nuova segreteria di Castellamonte e Canavese sarà quindi così composta:

PRESIDENTE: Sen. EUGENIO BOZZELLO VEROLE
SEGRETARIO: SALVATORE Dottor GIULIANO

RESPONSABILI ZONE DEL CANAVESE:
IVREA: CARMELO ORIFICI
CUORGNE’: CARMINE CENTOLANZE
RIVAROLO: SERGIO Geom BRACCO
PONT CANAVESE E VALLI ORCO E SOANA: BRUNO BAZZARONE
RESPONSABILI COMMISSIONI PERMANENTI:
AMBIENTE E TERITORIO : BRACCO Arch. ARTURO

URBANISTICA:TRIONE Geom. VLADIMIRO
FRAZIONI: VIRONDA ELIO

REDAZIONE SITO E PAGINE FACEBOOK: GIULIANO dr SALVATORE BRACCO Arch. ARTURO – FALLETTI ROBERTO – TRIONE Geom. VLADIMIRO

Castellamonte-Canavese: Riunita la Segreteria del Psi

Il Presidente, Sen. Eugenio Bozello, ha illustrato il nuovo progetto politico, che sta prendendo sempre più forma a livello Nazionale, un progetto molto interessante, proposto al fine di avere un’alternativa alla Destra populista di questo Nuovo Governo: riunire tutte le forze socialiste, liberali, democratiche e riformiste in un unico grande soggetto politico.

Il Sen Bozzello aveva lanciato anni fà questa proposta ed è con grande piacere che ha comunicato al Segretario Nazionale, Sen. Riccardo Nencini, non solo la sua personale adesione ma anche l’adesione della Sezione di Castellamonte e Canavese.

La riunione è proseguita soffermandosi sui problemi di carattere locale. Il Presidente Bozzello ha parlato della delicata vicenda della Discarica di Vespia e dei suoi possibili nuovi risvolti negativi, anche alla luce di ciò che alcuni giornali canavesani hanno scritto, dando conferma alle “voci” giunte c/o la Sezione del Psi Castellamontese.

“La cessione, da parte di Agrigarden, a una nuova società, con tutte le problematiche che ne conseguono, crea non poche preoccupazioni a noi Socialisti, che da sempre siamo stati contrari alla discarica, agli abitanti delle Frazioni di Campo e Muriaglio e agli abitanti della Città. Vogliamo credere che “non” ci sarà veramente l’idea di un ulteriore ampliamento, oltre a quello già concesso, della Discarica” commenta Bozzello, “Abbiamo bisogno di certezze ed ecco perché era stata formulata una richiesta di incontro urgente con il Sindaco della Città e con l’Assessore competente, al fine di discuterne insieme; riunione che non si è ancora calendarizzata, che ha portato alle dimissioni del nostro Segretario e che forse mai si calendarizzarà; questo di certo non per volontà socialista! Devo constatare che alla lettera recapitata a Palazzo Antonelli è seguito il solito silenzio assordante del Sindaco – continua il Presidente Bozzello. Sento, vedo e leggo con molto dispiacere che le cose negative nella Città continuano ad andare sempre avanti: dalla delicata situazione della Discarica di Vespia alla situazione imbarazzante di Piazza della Repubblica, per passare ad una serie di altri problemi legati alla vita quotidiana della Città. Alcuni cittadini segnalano sul nostro sito le problematiche, molto importanti a nostro avviso (una fra tutte le strade piene di buchi ); noi, pur avendo sostenuto questa nuova Maggioranza, pur avendo dato ogni forza e disponibilità perchè veramente ci fosse una “Diversamente Castellamonte”, non abbiamo nessun interlocutore, se non i mezzi stampa e la rete internet, la nostra unica linfa vitale per darci voce!

Non erano di certo queste le basi di “collaborazione attiva” che, in caso di vittoria, noi Socialisti insieme al Pd locale avevamo pensato quando è nata l’idea della lista “Diversamente Castellamonte” (ricordo sempre che l’idea di coalizione è nata nella mia casa di Campo Canavese, ma inutile ormai ripeterlo).”

In chiusura, il Senatore Bozzello ha informato la Segreteria della Situazione Elettorale di Ivrea, dove vede impegnati i Socialisti a sostegno di Perinetti, anche nel Ballottaggio, e spera in una fattiva collaborazione con la Direzione del Pd Eporediese e Canavesano, al fine di superare questa triste pagina “Castellamontese” e gettare seriamente le basi per un progetto riformista che UNISCA e non DIVIDA, in grado di battere le Destre Populiste che stanno governando il nostro Paese.

La riunione termina con la richiesta, approvata all’unanimità, di un Assemblea degli Iscritti, che sarà convocata prima della pausa estiva, atta ad eleggere la nuova Segreteria e il nuovo Direttivo, in quanto , come già detto, il Segretario è stato costretto alle dimissioni, umiliato per il trattamento riservato da Palazzo Antonelli ai Socialisti Castellamontesi .

Bozzello, infine, ha ribadito che i Socialisti non sono più rappresentati da nessuno nel “comitato dei garanti” della lista Diversamente Castellamonte (ammesso che esista ancora…anche questo non è dato a sapersi).

Milano, approvato il documento politico

Questa mattina a Milano si è tenuta la riunione politica con iscritti, dirigenti del partito e simpatizzanti. Il documento politico che oggi è stato approvato a grandissima maggioranza (soli 5 astenuti ), vuole significare l’inizio di un nuovo percorso del Partito Socialista Italiano – Milano Area Metropolitana per arrivare ad un congresso aperto alle forze della sinistra moderata, ai liberal-radicali, alla società civile e laica, al mondo sindacale e a tutte le associazioni laico-riformiste per costruire il nuovo Centrosinistra in Italia.

Il direttivo, convocato subito dopo la fine del dibattito, ha ratificato le sostituzioni proposte dal Segretario Broi.

Di seguito la compagna e i compagni che sono entrati a far parte del nostro direttivo:
BINI MAURIZIO
CARLONI BIAGIO
SELLANTE SARA
CAFARDA MASSIMO
VOLPE ISIDORO
Segreteria PSI Milano – Area Metropolitana

Federico Penazzi nuovo Consigliere Comunale a Conselice

Ieri 13 giugno, Federico Penazzi, del coordinamento provinciale dei giovani socialisti, è entrato a far parte del Consiglio comunale di Conselice, la sua città.

Nell’augurargli buon lavoro, i socialisti tutti esprimono la loro soddisfazione per l’importante impegno pubblico che lo attende, al quale sicuramente si dedicherà con passione ed entusiasmo.

Ravenna, 14 giugno

Siena. Il Psi, al bollottaggio appoggio a Valentini

“Il risultato del primo turno delle elezioni comunali di Siena – afferma in una nota il segretario provinciale di Siena Giorgio Del Ciondolo – consegna un ballottaggio tra due candidati espressione di due diverse impostazioni politiche, e Siena ha bisogno di essere in Italia una Città governata da chi crede nei valori del progresso e del buon governo amministrativo e non da coalizioni che hanno partiti che camuffandosi da innovatori per il cambiamento sono invece portatori di valori egoisti e tristemente noti nella storia. Pertanto il PSI, impegnato politicamente a costruire una coalizione repubblicana, vede in Valentini il punto di riferimento come Sindaco per il ballottaggio del 24 giugno prossimo”.

Pisa. Psi: “Grande risultato della Sindaca del PSI Ilaria Parrella”

“Il PSI pisano – afferma Carlo Sorrente segretario prov. le P.S.I. Pisa – ringrazia tutti i candidati e gli attivisti che a partire da Veronica Marianelli si sono distinti nella campagna elettorale. Un saluto particolare agli elettori che hanno sostenuto questa nuova presenza per una battaglia di civiltà, di rinnovamento e  discontinuità a favore della gente. Dobbiamo prendere atto che il risultato elettorale a Pisa ci chiede un costante impegno per costruire diverse forme di presenza e partecipazione, nei quartieri, con le cittadine e i cittadini. Allo stesso tempo il PSI esprime soddisfazione per il netto successo del candidato democratico a Sindaco Sandro Cerri della coalizione civica “PSI – PD – Civica Popolare” a Montecatini Val Di Cecina. Un grande risultato è stato conseguito dalla Sindaca del PSI Ilaria Parrella con una lista civica, che premia il suo lavoro, l’impegno di tutta la squadra e costituisce un modello di alternativa di governo possibile”.

 

 

 

 

 

 

Matteotti, Fico concede patrocinio Camera a commemorazione

“Sono contento che il Presidente Roberto Fico abbia accolto la richiesta del circolo Saragat-Matteotti ed abbia concesso il patrocinio della Camera dei deputati alla commemorazione dell’On. Giacomo Matteotti, dimostrando così grande sensibilità ed attenzione per un evento che, da anni, vuole rendere onore alla memoria ed al coraggio di un Uomo libero” lo dichiara Enzo Pirillo, vice presidente del circolo culturale Saragat Matteotti di Roma. “La cerimonia di commemorazione – prosegue Pirillo – si terrà domenica 10 giugno alle ore 10.00, presso il monumento commemorativo dedicato a Giacomo Matteotti, Lungotevere Arnaldo da Brescia in Roma, ed inizierà con il messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ed il picchetto d’onore dei Corazzieri. Per il secondo anno consecutivo interverrà la Sindaca di Roma, Avv. Virginia Raggi. Tra le molte personalità che hanno confermato la loro presenza cito Laura Matteotti, la Vicepresidente del Senato Sen. Paola Taverna, la Presidente del II° Municipio Francesca Del Bello, la Presidente della Comunità ebraica di Roma Ruth Dureghello, il Vicepresidente della Comunità ebraica di Roma Ruben Della Rocca, Gino Ciogli, in rappresentanza del Sindaco di Ladispoli. La eterogeneità dei partecipanti – conclude Pirillo – è la prova del carattere culturale e non politico della manifestazione, organizzata dal Circolo Culturale Saragat Matteotti in collaborazione con la Fondazione Matteotti, con la Fondazione Turati e con la Fondazione Nenni, ed è fonte di soddisfazione per il Presidente Marcello Leonardi e per tutti noi che crediamo nella valorizzazione, non nella strumentalizzazione, delle figure storiche del nostro Paese e dei principi che hanno ispirato la loro azione civile”.