mercoledì, 20 Febbraio, 2019

Boris Rapa
Marche, accolta proposta socialista

0

Grande soddisfazione dei socialisti delle Marche per l’approvazione della proposta di legge presentata dal gruppo Uniti per le Marche per l’approvazione da parte del Consiglio regionale della modifica ai criteri di assegnazione delle abitazioni di edilizia residenziale pubblica.

La discussione è stata complessa ma la decisione è molto importante perché riguarda un tema molto vicino alle problematiche del territorio e sentito dai cittadini marchigiani; soprattutto la riforma della legge garantirà il principio della precedenza nelle assegnazioni delle case popolari a chi effettivamente risiede e lavora nelle Marche da almeno 5 anni. Una proposta che Uniti per le Marche aveva già presentato ad inizio legislatura nel gennaio 2016.

Come si deduce dal testo, lo scopo è quello di introdurre tra i requisiti dei richiedenti abitazioni di edilizia residenziale pubblica quello della residenza anagrafica o attività lavorativa stabile ed esclusiva o principale nell’ambito territoriale regionale da almeno cinque anni. Le ragioni che ci hanno portano a sostenere la necessità di questo intervento sono diverse: in primis l’applicazione di un concetto di cittadinanza più completo ed equo, che premi chi effettivamente fa parte di una comunità e contribuisce allo sviluppo e alla prosperità economica da tempo, evitando fenomeni di nomadismo residenziale.

Boris Rapa
Capogruppo Consiglio regionale delle Marche

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply