lunedì, 22 Aprile, 2019

Carceri, muore un detenuto di 34 anni a Napoli

0

Ieri nel carcere di Napoli Poggioreale un detenuto di 34 anni, in gravi condizioni di salute, sarebbe morto per infarto. Nello stesso carcere un altro ragazzo di soli 21 anni avrebbe tentato il suicidio incendiando la cella e poi procurandosi delle ferite.
“Sono ormai quotidiani gli episodi di autolesionismo nelle carceri, – commenta il garante dei detenuti della Regione Campania Samuele Ciambriello – casi analoghi si sono verificati in questi giorni a Santa Maria Capua Vetere e nel carcere di Salerno”. Il garante chiede, contestualmente, “un aumento, immediato, del numero di agenti di polizia penitenziaria: di pomeriggio e di notte il personale è ridotto all’osso e un potenziamento del numero di infermieri e medici, soprattutto dopo le 14,30”. Anche per il segretario dell’Uspp, Ciro Auricchio, “il potenziamento del personale non è più procrastinabile: gli agenti ormai lavorano in condizioni di enorme stress, lo denunciamo da anni ma finora non ci è giunta nessuna risposta”.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply