domenica, 27 Settembre, 2020

Catalogna. Ue con Madrid: “Rispettare Costituzione”

0

rajoy-juncker-deficit-elezioni-640x342Alla fine il ‘verdetto’ europeo è arrivato, Bruxelles si schiera dalla parte del Governo di Rajoy e quindi contro la richiesta degli indipendentisti di Barcellona. Non poteva essere altrimenti, visto che l’obiettivo primario dell’Ue è sempre stato quello dell’Unione in Europa. La portavoce della Commissione europea ha ribadito che Bruxelles ‘rispetta l’ordine costituzionale della Spagna come con tutti gli stati membri ed è ‘in seno a questo che tutte queste questioni dovranno o potranno essere affrontate’. Anche Parigi si schiera ‘per una Spagna forte e unita’.
La portavoce della Commissione Ue Margaritis Schinas ha infatti precisato: “Abbiamo già espresso più volte la posizione della Commissione” sulle questioni degli indipendentismi nazionali e, anche alla luce di un possibile ruolo di mediazione tra Madrid e Barcellona, questa “non ha che le competenze attribuitele”.
Il vicepresidente catalano Junqueras ammette intanto che dopo il blitz di ieri della Guardia civil l’organizzazione della consultazione del 1 ottobre è più complicata, ma va avanti. Junqueras ha chiamato i catalani a mobilitarsi per difendere pacificamente “i diritti fondamentali civili, sociali e politici: solo il popolo può salvare il popolo”.
Così la popolazione catalana è scesa di nuovo in strada: nuove proteste si sono registrate a Barcellona, dove migliaia di persone si sono riunite davanti la Corte di Giustizia. L’attacco al cuore delle istituzioni dell’autogoverno catalano ha creato una situazione incandescente a Barcellona.
Nel frattempo il Psoe ammette la ‘malgestione’ della situazione da parte del Governo di Rajoy e si dice pronto a dialogare con gli indipendenti se rinunceranno al referendum del 1° ottobre o subito dopo quella data.
“Chiediamo a Puigdemont di annullare il referendum. In modo da poter garantire che il dialogo politico si apra immediatamente” ha detto l’economista e presidente del PSOE, Cristina Narbona. La presidente socialista ha chiarito che il partito supporterà lo Stato contro ogni tipo di illegalità. Nello stesso tempo invitano il PP a dare maggiore spazio di dialogo prima di agire e irritare ulteriormente l’opinione pubblica catalana, spagnola e… internazionale.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply