Approfondimento

Approfondimento
2

Telefono Azzurro, attenti ai social cresce tra gli adolescenti il Sexting

A 10 anni si fotografa nuda e diffonde la foto su Facebook. Di fronte a certe notizie è necessario chiedersi quanto il web sia alla portata dei bambini che, tra sms, mms e post, sono sempre più ferrati sull’uso della tecnologia. Una ricerca del Telefono Azzurro ha studiato l’incidenza del fenomeno della diffusione tra i ragazzi di immagini a sfondo sessuale. Ce ne parla Barbara Forresi, responsabile del Centro studi e ricerche dell’associazione.

Approfondimento
0

Crepet, bambini con foto equivoche su web vittime di emulazione

In una società dove internet gioca un ruolo fondamentale nella gestione delle relazioni interpersonali, i rischi per i ragazzi, inconsapevoli dei pericoli che potrebbero incontrare, aumentano. La facilità con cui vengono diffuse foto personali in atteggiamenti equivoci spinge a farsi delle domande. Abbiamo sentito sull’argomento Paolo Crepet, psichiatra e direttore scientifico della Scuola per Genitori in varie città d’Italia.

Approfondimento
1

Saviotti, da CasaPound nessun dolore ed è boom su Facebook

Oggi i funerali di Pietro Saviotti, capo del pool antiterrorismo della Procura della Capitale, stroncato da un infarto lo scorso 11 gennaio. Il commiato del capo dell’antiterrorismo è accompagnato dalle polemiche scatenate dalla dichiarazione del presidente di CasaPound Italia Gianluca Iannone – alias Gianluca da Tortuga – che sul suo profilo personale di Facebook ha scritto lapidario: «Il 2012 si apre con prospettive interessanti….Evviva». Nel giro di pochissimo la frase al vetriolo di

Approfondimento
0

Saviotti, sdegno per le parole del presidente di Casapound

La morte di Pietro Saviotti, capo del pool antiterrorismo della Procura di Roma, è stata accompagnata dall’esternazione ormai ben nota ed enormemente cliccata sul web del presidente di CasaPound Italia Gianluca Iannone sul proprio profilo Facebook: «Il 2012 si apre con prospettive interessanti….Evviva».CRITICHE – Questa dichiarazione, mai smentita dall’ufficio stampa dell’associazione e che ha preferito tacere sull’accaduto, ha suscitato un’indignazione come poche a partire dal sindaco di Roma

Approfondimento
0

Pentiti, Sorrentino: strumento utile ma gestito male

Con la morte di Rosario Spatola finisce un’epoca storica della lotta antimafia: fu lui uno dei primi pentiti di Cosa Nostra, e fu lui a raccontare a Borsellino i fatti più importanti relativi alle cosche trapanesi. Fu lui, inoltre, a denunciare la gestione dei collaboratori di giustizia, definendola «arbitraria». Sul tema dell’utilità sociale del sistema dei pentiti mafiosi è intervenuto Carlo Sorrentino, docente di Sociologia dei processi culturali e di Sociologia della comunicazione pubblica

Approfondimento
0

Pentiti, Lupacchini: utili per scoprire retroscena insondabili

Con la morte di Rosario Spatola, che denunciò la problematica dei “finti pentiti” definendo “arbitraria” la gestione di tali figure, se ne va uno dei primi collaboratori di giustizia. La gestione dei pentiti, regolata dalla legge n. 45 del 2001, è una questione dibattuta sia in giurisprudenza che in politica, sotto vari aspetti. Tra questi, uno dei più rilevanti riguarda il peso economico per lo Stato. Si è espresso in merito Otello Lupacchini, giudice consigliere in Corte d’Appello

Approfondimento
0

Farmacisti Roma, La Casta vuole favorire gli industriali

Il governo è intenzionato ad approvare un «provvedimento d’urgenza» in materia di liberalizzazioni entro i prossimi 10 giorni. L’intervento riguarderà diversi settori e, fra questi, uno dei più discussi è quello farmaceutico, che verrà per molti aspetti ridimensionato. Sulla questione è intervenuto Emilio Croce, Presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Roma.
C’è già stata una mediazione, un dialogo fra voi e il governo? Assolutamente no, anche perché questo non è un governo che ha bisogno

Approfondimento
1

Tassisti, la situazione è critica il governo ci ascolti

Tra le categoria più discusse tra quelle interessate dalle liberalizzazioni previste nel prossimo «decreto d’urgenza» governativo è quella dei tassisti. A fare il punto sulla questione è Daniele Laudonio, vicepresidente del consorzio Pianeta Taxi ed ex presidente della cooperativa Pronto Taxi 6645. Secondo lei qual è il vero significato del provvedimento che verrà adottato dal governo nei prossimi giorni? Dovremmo prima sapere le loro intenzioni, visto che non le conosciamo ufficialmente