Mauro Del Bue

Mauro Del Bue
0

La strategia di Bersani

Dichiarando la sua volontà di presentarsi candidato premier alle primarie Bersani ha anche indicato il suo progetto di alleanze politiche. Certo a bocce più o meno ferme, cioè tenendo presente questa legge elettorale o una legge che non scomponga il quadro di alleanze che questa legge comporta. Fondato cioè sul bipolarismo, che poi diventa, nella nuova accezione, un tripolarismo non autosufficiente. Il terzo polo può cioè presentarsi in autonomia alle elezioni, ma dopo le elezioni deve scegliere

Mauro Del Bue
0

Calciopoli e Montipoli

Monti propone una sospensione per due o tre anni di tutti i campionati di calcio. E le reazioni, com’era prevedibile, sono state unanimi. Il calcio non si tocca. Si faccia piazza pulita dei corrotti, ma non del gioco più bello del mondo. Giusto. Però costoro dovrebbero spiegare come mai siamo ancora a questo punto in Italia e giocatori scommettono, vendono e comprano partite alla faccia di coloro che pagano l’abbonamento e i salati biglietti d’ingresso allo stadio e soprattutto dei tanti…

Mauro Del Bue
0

Terremoto (politico) in Emilia

Sorpresi? Mica tanto. Già alle elezioni regionali il risultato dei grillini era stato in Emilia-Romagna particolarmente significativo. E adesso, con il trionfo di Parma e di Comacchio e il sostanziale pareggio di Budrio, l’interrogativo deve trovare una risposta. Perché questo movimento attecchisce soprattutto qui, nelle nostre terre? Perché addirittura aggrega così ampi spazi elettorali, con candidati che a Parma raggiungono il 60 e a Comacchio sfiorano il 70%? Possiamo trovare una risposta…

Mauro Del Bue
1

Tre punti soli per un’opzione socialista italiana

Qualcuno ritiene che oggi, anche in Italia, sia scoccata l’ora dei socialisti. Lo prospettò Nenni, questo slogan, al congresso di Milano del 1953 e da allora il Psi si ritagliò una funzione decisiva negli equilibri democratici del paese. Ma oggi? Inutile fare proclami inutili. Ad esempio proporre la suggestione secondo la quale, dopo la Francia, toccherà all’Italia e siccome noi del Psi, piccolo partito per ora extraparlamentare, siamo gli unici ad essere legati al socialismo europeo, allora…

Mauro Del Bue
0

Situazione politica nuova: il compito dei socialisti

Il senatore Pisanu propone la scomposizione dell’attuale sistema politico e la sua trasformazione in un bipartitismo tra “progressisti e liberaldemocratici”. Si riconosce ovunque che la crisi economica e finanziaria dovrebbe accelerare la creazione dell’Europa politica, capace di non delegare tutto il potere alla Germania e alla Bce. E dunque anche l’Italia dovrebbe trasformare il suo sistema politico da anomalo a organico rispetto a quello europeo. Dunque, più che d’un’alternanza tra…

Mauro Del Bue
0

Chi ha Grilli per la testa?

Il dato, se volete, è stato ancor più accentuato, ma il responso era quello atteso. Con le elezioni amministrative parziali prevale la protesta e con essa il movimento che più di ogni altro ha urlato e inveito contro la politica. Pravale l’astensione, cou una netta flessione della percentuale dei votanti, che rappresenta l’altra faccia della delusione e del distacco. Prevale il centro-sinistra su un centro-destra sfilacciato e diviso, ma nel centro-sinistra prevalgono soprattutto i candidati…

Mauro Del Bue
0

Oggi in Francia, domani in Italia?

Che i socialisti siano vivi in Europa lo sapevamo. Che in Italia siano tuttora sommersi anche. Se usassimo un semplice sillogismo potremmo concludere che, siccome altrove la sinistra vince se è socialista, basterebbe che anche in Italia lo fosse e il gioco sarebbe fatto. Ma la logica spesso sfugge alla politica. Sulle ragioni per le quali la sinistra italiana non è mai stata a maggioranza socialista si sono spesi fiumi d’inchiostro. Le ragioni per le quali non lo è diventata nemmeno dopo la…

Mauro Del Bue
0

Il Trio

Come quello di Lopez, Solenghi e Marchesini, anche il governo ha deciso di servirsi di un trio: l’Amato-Bondi-Giavazzi. Il trio A-B-G, indispensabile per la riforma del finanziamento ai partiti, per lo spending rewiew e per i contributi alle imprese. Ne avevamo davvero bisogno? Credo di sì, perché il passaggio dai politici ai tecnici, lo si sapeva dall’inizio, poteva non bastare. E nel giro di passaggi di testimone c’è sempre un tecnico più tecnico che ti manca. Solo che nel cerchio di ritorno..

Mauro Del Bue
0

Il più Amato

Non stupisca che ancora una volta dall’armadio emerga il profilo esile del dottor Sottile. In un Paese in cui il ministro degli Esteri, certo ex ambasciatore Terzi, annuncia la posizione italiana a proposito della detenzione della Timoscenko affermando testualmente “Credo che la Merkel non parteciperà ai campionati europei”, può ancora succedere di tutto. E così trovo perfino naturale che si ricorra ancora a lui, al presidente, ministro, sottosegretario di quasi tutti i governi italiani degli…