Mauro Del Bue

Mauro Del Bue
0

E la polizia sta a guardare

Sessanta ultras tengono in scacco un intero stadio, costringono i giocatori a togliersi le maglie in un rito di espiazione collettiva da processo alle streghe, dopo aver tirato fumogeni in campo e poi iniziato colloqui di pacificazione, aggrappati sulle inferriate dell’impianto. Poi si placano e la partita può riprendere con un intervallo di 45 minuti. E’ successo al Ferraris-Marassi di Genova, durante Genoa-Siena, con la squadra locale sotto di quattro gol. Apparivano, costoro, i padroni…

Mauro Del Bue
0

Riformismo oggi: quel che manca

C’era un tempo (non lontano) in cui essere definiti riformisti equivaleva ad un’ingiuria. E neppure da poco. Significava non voler mettere in discussione il sistema (come si affermava nel confuso sessantotto) o addirittura tradire l’ideologia, quella marxista o marxista leninista, che prevedeva crolli improvvisi del capitalismo, dissoluzione di ceti intermedi, azioni rivoluzionarie per la presa del potere, dittature più o meno transitorie del partito-proletario. Questo naturalmente nel partito..

Mauro Del Bue
0

Sterminio

La Lega sta affondando tra scope e spiate, denunce ed espulsioni, minacce e vendette. Ma che partito è stato la Lega? O meglio: perchè stupirsi di quel che sta accadendo visto la natura della Lega? Il movimento creato da Bossi e da alcuni amici al biliardo del bar di Varese è stato quanto di più atipico sia mai proliferato nella storia d’Italia. Nato quasi per burla negli anni ottanta, nel 1987 disponeva di un solo deputato, certo Leoni, pacioso e barbuto gentleman con tanto di farfallino…

Blog
0

Abbiamo tenuto duro più di Bossi

Ma sì, siamo garantisti noi e anche rispetto al partito che alzò il cappio in Parlamento dobbiamo tenere il nostro atteggiamento tradizionale. Rispetto e solidarietà umana per Bossi che si dimette e attesa perché le accuse vengano provate da sentenze di tribunale. Resta un dato politico, dopo le dimissioni del capo verde. E cioè che i socialisti, messi sul banco degli imputati vent’anni fa, hanno avuto il merito di tenere più duro di lui. In pochi, se si vuole, purtroppo ancora sparsi, spesso…

Mauro Del Bue
5

Psi: quello che in tanti non capiscono (o fanno finta di non capire)

In tanti continuano, legittimamente, a sperare in una resurrezione socialista in Italia. Per la verità è dal 1994 che questo auspicio è nel cuore di molti militanti. Eppure in pochi si sono chiesti, in questi diciotto anni, di quale resurrezione parlassero e di quale socialismo. In una prima fase la sensazione prevalente era quella della resurrezione del vecchio Psi (magari senza il vecchio gruppo dirigente), che però si è scontrata con la necessità di una netta scelta di campo, richiesta dalle

Blog
0

I diritti di una coppia gay sposata in Spagna sanciti a Reggio Emilia

A proposito della vicenda del ricongiungimento di una coppia gay sposata regolarmente in Spagna secondo le leggi di quel paese, vorrei esprimere brevi considerazioni. Sono legittime, sia ben chiaro, tutte le posizioni sul cosiddetto matrimonio gay. Si può approvare o meno il vincolo matrimoniale (chela Spagnaha adottato) per le coppie dello stesso sesso. Non si può accettare però che esso diventi un elemento discriminatorio per giustificare la separazione della coppia qualora uno dei due si…

Mauro Del Bue
1

Marco Biagi: chi lo ricorda come martire e chi non l’ha dimenticato come riformista

Dieci anni dopo il suo barbaro assassinio ad opera delle Bierre, in tanti hanno voluto ricordare Marco Biagi. C’è chi lo ha fatto, e sinceramente, per celebrare la vittima del terrorismo rosso, e chi invece lo ha fatto anche per ricordare il suo messaggio politico. Noi socialisti riformisti lo dobbiamo celebrare come vittima di un assurdo atto di sangue, ma anche come autore di un progetto di riforma del mercato del lavoro che avrebbe dovuto collocare l’Italia al passo dell’Europa. E’ evidente..