Blog

Aldo Boraschi
11

La versione di Bruno

Di solito non mi avvisano nemmeno, soprattutto quando si tratta di parenti lontani e amici comuni. Ma quando morì Bruno fui il primo a saperlo, anche se ero diasporato in qualche nazione che non era l’Italia. Quel settembre di qualche anno fa, per me, morì anche la politica. Una certa politica. Bruno mi insegnò che si poteva far del bene anche facendo politica e, secondo la sua versione (che subito feci mia), la strada era quella di diventare socialista. Partivamo in macchina avvolti dalla…

Aldo Torchiaro
1

Per ognuno di noi, una Grande Opera

Il Ponte sullo Stretto di Messina non si farà. Il Cipe ha cancellato il finanziamento per 1.624 milioni di euro che doveva collegare la Sicilia alla punta dello Stivale. E’ l’occasione per riflettere sulla necessità, l’opportunità, la strategicità delle grandi opere infrastrutturali, nel 2012. Il nostro Paese ha infatti una solida tradizione: recepire con qualche decennio di ritardo le novità in ambito infrastrutturale: le metropolitane di Londra e Parigi correvano puntuali quando a Roma…

Paco Cianci
10

Volare mai! La hostess che è in me

Prometto che non parlerò male degli italiani che applaudono all’atterraggio dell’aereo. Lo prometto. Come prometto anche che sorvolerò scontate critiche alla Ryanair, troppo di moda ultimamente. Mi limiterò solo a raccontare curiosi aneddoti accaduti durante le tante ore trascorse con le chiappe per aria. Come quella volta che la fortuna mi sorteggiò per sorvolare l’Atlantico in Magnifica Class sull’Alitalia, e, talmente gasato di essere servito e riverito, ubriachissimo ho cominciato a…

Riccardo Nencini
0

Il Paese del “noi”

Grillo sostiene che riconoscere la cittadinanza a chi nasce in Italia da genitori stranieri è senza senso. Siamo al più becero populismo, quello che usa espressioni grette come le “Liberalizzazioni delle nascite”. C´è un vuoto argomentativo e morale nel post grillino, salta all´occhio. Gli immigrati che vivono e lavorano in Italia, producono ricchezza per il Paese e contribuiscono alla crescita. Questo è un dato. Siamo stati i primi a proporre, con il capo dello Stato, lo “ius soli” per…

Alessio Aragno
2

Que no toquen Mourinho!

Calcisticamente parlando, Italia e Spagna fanno parte di due continenti diversi. Noi con la bacheca piena di mondiali, loro con la squadra di club più osannata del momento (il Barça) e il club del secolo scorso (il Real). Gli spagnoli a stento ci sopportano e noi, sottosotto, siamo un po’ gelosi del loro successo. Diciamolo, la maggior parte del calcio italiano vorrebbe essere un po’ spagnola. Mentre in Spagna, quando si parla di “los italiani, el calcio, los tifosis” si usa sempre una nota…

Claudia Bastianelli
4

Lo “ius soli” e le idiozie di Grillo

I bambini nati in Italia da genitori stranieri sono italiani. Questo deve assolutamente divenire un dato di fatto e non un auspicio come quello che perdura da circa vent’anni. Le dichiarazioni di Beppe Grillo, assolutamente fuori luogo e fuori tempo, dimostrano solo che il suo approccio alla politica nulla è se non populismo sciatto che cerca in malo modo di occultare una necessità di fare notizia anche a costo di dire delle bestialità.

Riccardo Nencini
2

Al Viminale per difendere il tricolore

Tricolore e libertà sono un binomio intoccabile. mattina a Milano in Piazza del Duomo, sono stati umiliati il tricolore e il diritto di manifestare, con orgoglio, contro chi inneggia alla “secessione”. Le forze dell’ordine avrebbero dovuto garantire quel diritto ai compagni che venivano insultati e minacciati dai militanti leghisti, mentre, pochi metri più in là Umberto Bossi, ex Ministro della Repubblica, continuava indisturbato a scagliarsi contro ‘Roma ladrona’ e a calpestare i valori della