Blog

Aldo Boraschi

Quello che le donne non dicono

Da più di due mesi, l’osteria di Brunin sembrava il palco del circo Togni. Carmelo il marocchino si era prestato a mettersi in bilico su una sedia in modo tale da permettere all’antenna della radio di captare perfettamente le frequenze di Radio 24. Alle 11 va in onda La Zanzara e noi non ce la vogliamo perdere. Questo non per bullismo nei confronti di Carmelo: il fatto è che Carmelo è l’unico che riesce a restare in equilibrio precario per un tempo (per me) assolutamente record. Per evitare…

Claudia Bastianelli

8 marzo: tanti auguri a tutti gli uomini!

8 marzo festa della donna. Come ogni anno fiori e mimose. Quest’anno però vorrei io, quale donna, fare gli auguri a tutti gli uomini italiani. Uomini e donne non saranno mai uguali e sono proprio le differenze a rendere speciale ognuno di noi. L’errore più grande che hanno fatto le donne nella storia è stato proprio quello di voler diventare come gli uomini, di fatto alienando la distinzione, sottile ma fondamentale, tra uguaglianza e pari opportunità. Vorrei che in Italia si parlasse di più…

Gigi Del Rio

Seppuku

Il mio cane continua a dirmi che dovrei trovarmi un lavoro. Dice che non lo curo abbastanza, che la casa è uno schifo e che non ne può più di mangiare i croccantini del discount. Non so perché, secondo me sono buonissimi. Quello che il mio cane non capisce (si chiama Proust, ha sette anni ed è un incrocio tra un pastore belga e uno stronzo) è che il mondo del lavoro, uno come me, non lo vuole. E questo a prescindere dal fatto che io parli col mio cane.

Mauro Del Bue

Legge elettorale: condannati, puniti e premiati

La riduzione a tre del sistema politico italiano è ormai in atto. Forse convertiti alla logica della dialettica hegeliana, il nuovo patto Cas-Al-Ber prevede una nuova legge elettorale triadica. Che (e giustamente) annullerebbe l’attuale bipolarismo all’italiana, bastardo e fallimentare. Ovvio che senza il ritorno alle identità storiche dell’Italia, tuttora presenti in tutta Europa, il bipolarismo italiano si esaurisce in un’assurda contrapposizione di coalizioni eterogenee e senza capacità di…

Claudia Bastianelli

L’anno che verrà? Se non finisce il mondo, forse tornerà la politica

La morte di Lucio Dalla rituona in ogni dove. Anch’io contagiata dalla nostalgia che inevitabilmente sorge dopo la morte di qualcuno che ti ha accompagnato, con le sue note, in tanti momenti della vita, ho riascoltato qualche suo successo. Su youtube, quando digiti il suo nome, ti appare anche “L’anno che verrà” e mentre canticchiavo le parole ho pensato a come traslocarle nel nostro contemporaeo, bello e drammaticamente incasinato Paese. “Ma la televisione ha detto che il nuovo anno porterà…

Alessio Aragno

Fuorilegge o criminale?

Pubblicato da poco e disponibile in libreria o in versione digitale, “Il Teppista” (di Giorgio Specchia, edizioni Indiscreto) racconta la storia di Nino Ciccarelli. Una vita passata tra la periferia scura di Milano e la Nord di San Siro; tra la passione per il calcio e il vizio per la cocaina; tra i privè delle discoteche e le sbarre del carcere. È l’ennesimo romanzo criminale o la storia di una vita fuorilegge che merita di essere raccontata? “Dodici foglie d’edera tatuate sul mio braccio…

Aldo Boraschi

La casa di Franco

C’è una barzelletta che impazza sul Web. Sentite: c’è un uomo che va in banca e chiede all’impiegato un prestito per comprarsi una casa. L’impiegato risponde: “Ci sono qui pronti 200mila euro”. Allora l’uomo insospettito dice: “Non mi starà mica prendendo per il culo”. L’impiegato: “Certo, però ha cominciato prima lei…”.