Esteri

Esteri
0

L’abbraccio del Subcontinente americano

La cinque giorni sudamericana ha regalato molti abbracci e strette di mano al Presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad. Accoglienze calorose all’aeroporto e celebrazioni varie hanno fatto da corollario a nuove alleanze politiche, accordi di cooperazione in ambito commerciale e scientifico, progetti di ricerca comuni su energia e ambiente. Vero è che il tour diplomatico appena concluso – in Venezuela, Nicaragua, Cuba ed Ecuador – non sembra aver procacciato ad Ahmadinejad alcun sostegno concreto..

Esteri
0

Stati Uniti, un nemico nucleare per volta

Mentre intensificano le pressioni sull’Iran, gli Stati Uniti si dicono disposti ad allentare quelle sulla Corea del Nord. Nelle ultime ore, il segretario al Tesoro americano, Timothy Geithner, impegnato in una missione in Oriente, ha ottenuto dal governo di Tokyo l’impegno a ridurre ridimensionerà il peso delle importazioni di petrolio dall’Iran, attualmente un decimo di tutte quelle giapponesi. Geithner ha aggiunto che si sta studiando il modo per escludere la Banca centrale dell’Iran

Esteri
0

Primarie USA, Romney vince ancora

Ha vinto ancora Mitt Romney: dopo l’Iowa, il 10 gennaio l’ex governatore del Massachusetts si è aggiudicato le primarie del Partito Repubblicano nel New Hampshire, piccolo Stato della costa nord-orientale, proseguendo così la sua corsa verso la nomination alle presidenziali Usa di novembre. La vittoria del 64enne Romney, sposato, cinque figli e mormone, non è stata però schiacciante: ha ottenuto il 36% delle preferenze, seguito dal libertario Ron Paul, 76 anni e membro del Congresso

Esteri
2

Egitto alle urne democrazia in bilico

Attacco ieri a un resort turistico nella zona di Taba, sul Mar Rosso, nel giorno di chiusura delle votazioni per la Camera Bassa del Parlamento, che interessava proprio le popolazioni del Sinai. Sembra che il commando di uomini armati volesse compiere una rapina, ma è stato subito fermato da una pattuglia della polizia.CAMERA BASSA -La composizione definitiva dell’“Assemblea del popolo”, o Camera Bassa, si conoscerà solo il 13 gennaio ma stando ai primi spogli i due partiti islamisti

Esteri
1

Chacón vs Rubalcaba: una poltrona per due

Messo davanti al bivio della nuova strada del PSOE post Zapatero, l’ex leader del PCE (Partido Comunista Español) non ha dubbi. Il novantacinquenne Santiago Carrillo seguirebbe la via che porta a Carme Chacón, ex ministra della difesa e candidata alla guida della segreteria generale del PSOE in vista del 38° Congresso che si terrà a Siviglia nel primo fine settimana di febbraio. A contendere la leadership del Partito Socialista Operaio Spagnolo alla catalana Chacón è per ora il solo Alfredo