In primo piano

In primo piano
0

NUOVO TERREMOTO DI MAGNITUDO 5,8 IN EMILIA E NEL NORD: CI SAREBBERO 10 MORTI E DIVERSI FERITI

La terra ha tremato di nuovo in Emilia Romagna. Intorno alle nove di questa mattina si è registrata una forte scossa di terremoto con epicentro nella provincia modenese fra le località di Carpi, Cavezzo, Medolla e Mirandola. Secondo l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia la magnitudo sarebbe del 5,8 della scala Richter e farebbe parte “della sequenza in atto”: l’epicentro è stato abbastanza superficiale, con una profondità compresa fra 5 e 10 chilometri. Stando alle agenzie…

In primo piano
1

OGGI LA DIREZIONE NAZIONALE DEL PD. SI VA VERSO IL LANCIO DELLA “CASA DEI RIFORMISTI”?

Domani, Stati Generali in casa Pd. Pierluigi Bersani guarda al futuro rivolgendo un «appello politico a progressisti e riformisti»: il segretario si è detto, infatti, intenzionato a rilanciare nell’agenda della direzione del Pd di domani la creazione del così detto «partito dei progressisti». Un’idea che richiama molto da vicino l’appello lanciato dai Socialisti per una proposta socialista, laica e riformista incarnata dal progetto della “Casa dei riformisti e dei democratici”. Dalle…

In primo piano
0

A VENT’ANNI DA CAPACI SONO I BAMBINI A COMBATTERE LA MAFIA: A PALERMO DALLE NAVI DELLA LEGALITA’ AI GIROTONDI

«La mafia non è invincibile», diceva Giovanni Falcone. La mafia non è importante, non fa la storia. Fanno la storia gli eroi che la memoria degli italiani ricorda ogni giorno, le troppe vittime colpite e ferite dalla mafia, quel pungolo fastidioso che costringe da anni lo Stato ad una lotta costante alla parte deviata del Paese, chiamata a impiegare le proprie forze e a dimostrare un coraggio che mai deve essere frainteso come rassegnazione. È una guerra, quella contro la mafia, che non…

In primo piano
0

IL SINDACO CIALENTE RICONFERMATO A L’AQUILA: “RICOSTRUIRO’ LA CITTA’ ANCHE GRAZIE AL SUPPORTO DEL PSI”

Massimo Cialente bissa il successo: sarà sindaco dell’Aquila per altri 5 anni. A L’Aquila il sindaco uscente (centrosinistra) e’ stato confermato col 59,19 per cento dei voti distaccando di quasi 16 punti percentuali lo sfidante Giorgio De Matteis (Terzo polo) che si e’ fermato al 40,81 per cento. Al primo turno Cialente aveva ottenuto il 40,71% dei consensi a fronte del 29,69% conseguito da De Matteis. A contribuire al successo di Cialente In particolare Cialente è stata un’alleanza ampia…

In primo piano
0

BRINDISI, IL GIORNO DEI FUNERALI DI STATO PER MELISSA. VERTICE POLITICO: E’ CACCIA AL KILLER

Terrore insinuato, alimentato e psicotico. La mattina di sabato 19 maggio intorno alle 7.50 c’è stata una forte esplosione, davanti alla scuola di Brindisi dal nome simbolico e forte, più forte di chi ha messo in atto il folle gesto dissacrante che ha colpito il cuore della nazione: gli studenti. I ragazzi stamattina sono tornati nelle proprie aule, richiamando a Brindisi lo stesso premier Monti, in questo momento in volo d’urgenza dagli Usa per presenziare, salvo imprevisti, al funerale…

In primo piano
1

SEI MORTI E DECINE DI FERITI IN EMILIA. TREMA L’ITALIA DEL NORD

Alle 4.04 gli orologi delle torri campanarie tra Ferrara, Modena e Mantova si sono fermati. E’ l’ora in cui questa notte la terra ha tremato. Le lancette dei sismografi hanno cominciato a ballare. Magnitudo 6 e una profondità epicentri di circa 6 chilometri. Nel giro di un’ora si sono registrate altre scosse, meno potenti della prima. In alcune zone, una piccola scossa era già stata registrata intorno all’una di notte. Ma al risveglio si contano tra le macerie 6 vittime e decine di feriti. Un…

In primo piano
2

BRINDISI: GLI INQUIRENTI BATTONO TUTTE LE PISTE PER ORDIGNO SCOPPIATO ALL’ISTITUTO MORVILLO-FALCONE

Si segue la pista mafiosa per la bomba scoppiata stamattina verso le 7.50 a Brindisi all’Istituto professionale Morvillo Falcone. A detonare l’esplosivo è stato un ordigno collegato a tre bombole di gas, scoppiato proprio mentre stavano entrando all’Istituto gli alunni: ad avere la peggio è stata una giovane di 16anni, Melissa Bassi, oltre a sei ragazzi rimasti feriti. Mentre in un primo momento sembrava che anche un’altra giovane avesse perso la vita nell’attentato, la notizia poi si è rivelata

In primo piano
0

LA TRUPPA DEI LEADER EUROPEI APPRODA A WASHINGTON E SI GIOCA LA CARTA OBAMA

La traversata per il G8 dei leader europei verso l’America di Barack Obama sembra essere il viaggio della speranza: la ricerca di una via d’uscita per trovare soluzioni alla crisi economica in cui versa l’Europa. Se la video conferenza di ieri tra la cancelliera tedesca Angela Merkel, Monti, Hollande, Cameron, Van Rompuy e Barroso ha confermato la volontà, da tutti condivisa, di trovare una via comune verso la crescita, al momento di concreto sembra non esserci nulla se non ipotesi. Ecco…

In primo piano
0

DAL MOLISE A CATANZARO ELEZIONI ‘TAROCCATE’: E’ IL MAGNA MAGNA DEL CENTRODESTRA

Dopo il bunga bunga il centrodestra, mai stufo di notivà più o meno elettorali, lancia il magna magna. Ovvero quella particolare attitudine a vincere a mani basse le elezioni. E’ il caso dei presunti o certificati brogli che hanno mandato gambe all’aria le amministrative in Molise e a Catanzaro. Nel capoluogo calabrese sono scesi in piazza migliaia di cittadini per chiedere chiarezza dopo il risultato delle comunali del 6 e 7 maggio contestato per le irregolarita’ accertate dalla Commissione…

In primo piano
1

BOSSI E FIGLI INDAGATI. MARONI SU FB: «NON C’E’ POSTO PER LADRI E CIARLATANI»

Arriva la bufera che travolge the Bossi family. I magistrati milanesi che indagano sulla contabilità della Lega hanno iscritto nel registro degli indagati, Umberto Bossi per truffa ai danni dello Stato in concorso con l’ex tesoriere Francesco Belsito e i figli Riccardo e Renzo per appropriazione indebita. Mentre il senatore Stiffoni, anche lui tra gli indagati, risponde di peculato in relazione all’uso dei fondi del Carroccio. Infine l’imprenditore Paolo Scala, già indagato per appropriazione…