Società

Società
Di

Omicidio Rea, affrettato affidare la figlia ai nonni

«È una sostituzione, un surrogato: c’è qualcosa che non va. La figura paterna a quell’età è imprescindibile”. Ne è convinto il professor Luigi de Maio, psicoterapeuta specializzato in neurologia e conduttore della trasmissione «Fantasticamente» su Radio2, riferendosi all’affidamento della piccola Vittoria Parolisi ai nonni materni. La cornice è ancora quella del delitto Rea, ma cambia il punto di vista.Salvatore Parolisi, il caporalmaggiore attualmente detenuto nel carcere di Teramo

Società
Di

Uno bianca, per Occhipinti la libertà ha un prezzo

Evidentemente è stata applicato rigorosamente il codice. Articolo  50 dell’ordinamento penitenziario: Occhipinti aveva già scontato 20 anni di pena, quindi poteva richiedere il regime di semilibertà. La concessione tuttavia è subordinata ai progressi ottenuti durante la detenzione. Il giudice ha attuato il principio della rieducazione dell’individuo, un concetto cardine del nostro codice sancito dalla Costituzione

1 101 102 103