martedì, 24 Novembre, 2020

Concorso scuola, riflettere attentamente sui rischi

0

Egregia On.le Ministra Lucia Azzolina,

Lei quando afferma che il concorso straordinario per docenti in calendario dal 22.10 al 16.11 c. a. , verrà svolto in sicurezza osservando e rispettando tutte le indicazioni fornite dal CTS, tralascia di dire che circa 65.000 docenti dovranno spostarsi da una sede scolastica all’altra, percorrendo in media circa 250 Km., a volte anche fuori la propria Regione di residenza. Chi è stato assegnato in Campania, Lombardia, Toscana. Emilia Romagna ecc. ( Regioni con la percentuale più alta del coronavirus) può stare tranquillo viaggiando su mezzi pubblici di trasporto come treni, aerei, pullman, traghetti ecc..? I

 

Contagi aumentano giorno dopo giorno, se si va avanti di questo passo, Lei dovrà assumersi la responsabilità di aver causato una epidemia collettiva, con la conseguenza che chi sarà contagiato non potrà ritornare a Scuola e sarà messo per legge in quarantena. Le aule saranno lasciate sprovviste per oltre un mese da alcuni docenti precari con nomina a tempo determinato, perché contagiati dal coronavirus. Oltre al danno anche la beffa, come si suol dire. Adesso anche alcuni illustri studiosi, componenti del CTS come il Prof. Galli, sconsigliano di far espletare il concorso, invitando a non muoversi dalla propria residenza.Si invita pertanto la SVI di voler recedere dalla posizione intransigente intrapresa e riflettere attentamente su quello che potrà accadere nel prossimo futuro.

 

Giovanni Oliverio
Il Segretario Cittadino del PSI di San Giovanni in Fiore

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply