venerdì, 14 Agosto, 2020

Conte La Volpe e l’uva del fondo salvastati MSE

0

La priorità di Conte nella trattativa in Europa è stato avere consapevolezza d’essere in cima ad un governo traballante e di non potersi spingere oltre la tenuta della maggioranza specie del partito che lo ha copartorito. La tecnica è la stessa che si ripete finora vittoriosamente. Valga come esempio la vicenda autostrade. Chi ha fatto subito una bandiera della revoca della concessione di autostrade alla famiglia Benetton? Conte La Volpe!

 

Chi a vari livelli, a partire dal costo delle immancabili ritorsioni, ha eroso la posizione rigida di non scendere a patti per poi cedere con una serie di misure prodomi di riforme strutturali per tutto il settore, proprio come ci chiede l’Europa? Il diniego di attingere al fondo salvastati ha obbedito ad un criterio di prudenza non solo di Conte ma di tutti gli altri governi onde evitare che nel momento in cui c’era la grande spartizione avere già attinto al fondo salvastati, peraltro sempre disponibile, potesse provocare una decurtazione. Di qui il giustificato ottimismo ed il riconosciuto successo di Conte e di tutta la delegazione che a vario titolo lo ha supportato insieme alla costante moral suasion del Capo dello Stato.

 

Ma c’è una possibile frana che può inghiottire il governo in autunno ed è rappresentata come probabile di una seconda ondata della pandemia anche sotto forma di focolai, diffusi sul territorio, che richiederebbero una rete adeguata per evitare concentrazioni dannose. E’ già nota, tristemente nota, la disparità di strutture tra nord e sud e questa è un occasione storica da non perdere con un’Europa che ci stimola ad investire al sud. E’ chiaro che l’Italia non può tornare in prima fila, tantomeno tenere il passo medio degli altri con un gran buco dentro, altro che Grecia al confronto! Suppongo che Conte con queste valutazioni di urgenza, peraltro andando incontro ad una tornata regionale, s’aspetti che i contrari al MES siano messi spalle al muro da un cartello trasversale di regioni almeno del sud, prima prova di quella più generale per la ripartizione di tutti i fondi europei.

Roca

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply