giovedì, 19 Settembre, 2019

Coppa Italia: Lazio-Juve
la finalissima

1

Coppa ItaliaI bianconeri compiono l’impresa di rimontare lo svantaggio contro la Fiorentina, i biancocelesti espugnano il San Paolo di Napoli grazie all’uomo Coppa, Senad Lulic. Finalissima il 7 giugno all’Olimpico di Roma, ma potrebbe essere anticipata al 20 maggio.

VECCHIA SIGNORA SPIETATA – La prima semifinale di ritorno della Tim Cup si è disputata martedì sera al Franchi di Firenze. La Fiorentina partiva dal vantaggio di 2-1 sulla Juventus (all’andata l’egiziano Salah fu mattatore allo Juventus Stadium). I campioni d’Italia si presentavano alla sfida con tante assenze pesanti: oltre ai lungodegenti Pogba e Pirlo, infatti, a poche ore dal match anche il bomber Tevez ha dovuto dare forfait per un fastidio muscolare. Eppure, la Vecchia Signora ha disputato una delle migliori prestazioni stagionali, battendo i viola (che vivevano un ottimo momento di forma) per 3-0, grazie alle reti di Matri, Pereyra e Bonucci. I ragazzi di Allegri restano così in corsa su tutti i fronti, con il quarto scudetto consecutivo praticamente in tasca e l’imminente impegno nei quarti di finale di Champions League contro i francesi del Monaco. Per la Fiorentina, svanisce l’occasione della seconda finale di Coppa Italia consecutiva, ma la testa ora è subito alla rincorsa al terzo posto in serie A e alla Europa League, dove i toscani affronteranno la Dynamo Kiev nei quarti di finale.

LULIC UOMO DI COPPA – Se non è un’impresa, poco ci manca. Nella seconda semifinale, disputata mercoledì sera al San Paolo di Napoli, la Lazio, reduce da 7 vittorie consecutive in campionato, ha battuto 1-0 gli azzurri di Benitez grazie al gol di Senad Lulic. La rete del centrocampista bosniaco, che deve avere un rapporto speciale con la Coppa Italia (fu lui il match-winner nella finale contro la Roma dell’edizione 2013), permette ai biancocelesti di qualificarsi alla finalissima dopo l’1-1 dell’andata. A fine gara grande festa per i ragazzi di Pioli, accolti da un fiume di tifosi a Formello, mentre è scattata l’ira del presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, che ha mandato subito la squadra in ritiro punitivo. L’ultimo atto della competizione di disputerà il 7 giugno all’Olimpico di Roma, ma se la Juventus dovesse proseguire il proprio cammino in Champions (l’eventuale finale è il giorno seguente), la partita sarà anticipata al 20 maggio.

Francesco Carci

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply