giovedì, 29 Ottobre, 2020

Dalla Amoroso a Cicchitto: tutto ciò che non interessa alla rete

0

Chi, o cosa, sarebbero i nostri “Vip” senza Twitter? Molti di loro hanno preso troppo sul serio la possibilità di comunicare in quei 140 caratteri qualsiasi cosa passi loro per la testa. E il social si trasforma in una specie di raccolta di #vitamortemiracoli di patinate starlette, da Alessandra Amoroso a Valeria Marini passando per Alessia Marcuzzi e Fabrizio Cicchitto. La rete è la piazzola di sosta dei nuovi idoli dei più giovani o di pigri artisti in pensione, politici un po’ molesti e nuovi Savonarola che sostituiscono ai vecchi e cari bagni di folla, alle apparizioni pubbliche d’ordinanza e al magico mistero che soleva avvolgere la “private life” delle star, una breve, corta e al 90% inutile “tweettata”.

L’IMPORTANZA DELLA FOTO DEI VIP – I tempi sono cambiati: prima, la voglia di approfondire i particolari della vita delle star, uno se la teneva. Adesso invece l’esasperazione del contatto col fan ha buttato fuori di testa un bel po’ di personaggi. «Volevate vedere la mia casa? Eccola!». A mostrare la propria dimora newyorkese, alla faccia dei fan di Twitter è Alessandra Amoroso. Per chi si chieda di chi si stia parlando, si tratta di “colei che ha trionfato tra i big di Amici 11” e se questo non dovesse bastare (con molta probabilità) è una delle cantanti sfornate dal talent show Amici di Maria De Filippi. La cantante si è trasferita nella Grande Mela per studiare gospel e migliorare il suo inglese in un college americano e, seguita dalla paura di perdere il contatto con i fan, ha pubblicato post, foto e addirittura un video con la panoramica della casa. Insomma: la sua prima preoccupazione è stata documentare lo sbarco nel nuovo mondo e far sentire ai propri followers che, nonostante la grande distanza che li divide, sono tutti una grande famiglia amorosa. Allora giù con i particolari della dimora con vista mozzafiato su Central Park: salone, cucina, due camere, bagno, tutte da spiattellare su internet alla faccia dei fan che, tra la canicola estiva e la crisi, non si sa se apprezzeranno o meno.

LA MARINI SI SCOPRE TECNOLOGICA – Se la Amoroso agita la manina oltreoceano, le stranezze Vip dal web sono innumerevoli e continue: foto ricordo, aforismi del giorno e notizie delle quali, francamente, il livello di interesse rimane veramente prossimo allo zero assoluto. Come quando il 7 giugno, Alessia Marcuzzi ha cinguettato “no tranquilli i piedi non mi puzzano”, la rete ha tremato e continua a farlo oggi: confondendo il wall di Twitter per il muro di un meccanico, scambiando la sua età con quella di Jessica Alba, millantando il suo lato B per quello di una controfigura, la Valeria Marini nazionale ha rispolverato tutto il suo sex appeal da bagaglio, Bagaglino e mezzo di trasporto dotato di camere ad aria, ha aggiunto delle foto sexy tra gli upload di Twitter. «Troppo #caldo? Mettete la lingerie in frigo prima di indossarla. Come ho fatto io sul set in #Sardegna», scrive sul suo profilo. Eh sì, il caldo da’ alla testa un po’ a tutti. L’avrà fatto per copiare Kim Kardashian e le sue foto osè, oppure perché se lo fanno Belen, Sara Tommasi (quella del porno girato a sua insaputa) e la Minetti, perché non dovrebbe farlo anche lei?

DALLA VENTO A CICCHITTO – Tra gli autorevoli presenti al registro Twitter non poteva non fare la sua bella figura la splendida Flavia Vento, dal cui profilo si legge una toccante conversazione tra la bionda @flaviaventosole, che esordì da sotto il tavolo di Teo Mammuccari e @LeonardoDiCaprio. «You are right we have to save animal and planet the people are destroy this world but we have to do a big revolution» – sempre stata dai nobili intenti – e il sito satirico @spinozait suggerisce una spiegazione alla terra che trema: «Sono i poeti che si ribaltano nelle tombe per il nuovo libro di poesie di Flavia vento». Ma sempre nelle ultime ore ad essere stato bersaglio di Twitter è l’onorevole Cicchitto che si è opposto al ministro Giarda che avrebbe voluto tutti i politici a lavoro fino al 13 agosto. La rete non perdona e, alla faccia della crisi, a volte diventa la nuova ghigliottina: da maneggiare con cura.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply