mercoledì, 24 Luglio, 2019

Dazi, la Cina annuncia le contromisure alla decisione Usa

0

L’escalation della guerra commerciale tra Usa e Cina potrebbe avere conseguenze molto gravi per l’economia globale. Lo stima Gregory Daco, responsabile per gli Usa della società di ricerca britannica Oxford Economics, il quale ha costruito tre possibili scenari: uno minimo, che prevede gli attuali aumenti tariffari Usa e una ritorsione cinese, uno più grave e uno estremo, una sorta di catastrofico ‘Armageddon tariffario’. “Un’escalation della guerra commerciale tra Usa e Cina – spiega Daco – non porterà a una recessione, ma un’eventuale guerra commerciale globale sì lo farebbe”.

Intanto la Cina ha annunciato le attese contromisure alla decisione americana di far salire i dazi sui prodotti cinesi importati nel paese: Pechino – si è appreso oggi – intende aumentare i dazi su beni americani del valore di sessanta miliardi di dollari a partire dal prossimo primo giugno. La decisione di Pechino è arrivata solo poco dopo un tweet di Donald Trump, nel quale avvertiva direttamente Xi Jinping che la Cina sarà “colpita in modo molto duro” se non sarà raggiunto un accordo commerciale con gli Stati Uniti. “Io dico in modo aperto al presidente cinese e a tutti i miei molti amici in Cina che il suo Paese sarà colpito in modo molto duro se non farete un accordo, perché le società saranno costrette a lasciare la Cina per altri Paesi”, ha scritto Trump, aggiungendo che i nuovi dazi renderebbero “troppo caro comprare in Cina”. “Avevate un grande accordo, quasi completato, e avete fatto marcia indietro”, ha detto ancora, tornando ad accusare Pechino di aver mandato all’aria negoziati quasi conclusi.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply