domenica, 25 Ottobre, 2020

De Benedetti appoggia Renzi

3

Non so se gli porterà maggiori o minori simpatie, ma Carlo De Benedetti è stato esplicito. Voterà alle primarie per eleggere il segretario del Pd e sceglierà Matteo Renzi. Anche De Benedetti si è convertito dopo aver scelto Bersani alle primarie di coalizione di pochi mesi fa. E giustifica la sua conversione con l’idea che Renzi sia l’unico in grado di vincere, oltre che “una spugna” in grado di assorbire tutto quello che gli viene amorevolmente insegnato. De Benedetti, editore di Repubblica, storico nemico giurato di Berlusconi, e anche di Craxi e del vecchio Psi, si pone in antitesi con l’ex direttore del giornale, Eugenio Scalfari, che invece ha spiegato i motivi che lo spingono a negare il suo voto al sindaco di Firenze. Dal canto suo Cuperlo, l’altro candidato alla segreteria del Pd, ha fortemente polemizzato con Renzi accusandolo apertamente di volere essere ad un tempo sindaco di Firenze e segretario del partito, un doppio incarico a sua avviso inconciliabile. Non so se Renzi senta su di sè come sicuramente conciliabile l’appoggio di tanti giovani che vogliono il cambiamento e quello di De Benedetti, che rappresenta quella via industriale alla finanza che tanti guai ha procurato all’economia reale e nel contempo il successore non proprio ideale di Adriano Olivetti, oggi così decantato per le sue intuizioni di moderna industria sociale dopo il documentato film televisivo.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply