lunedì, 22 Aprile, 2019

Dichiarazione di voto del portavoce dei deputati Psi Marco Di Lello

0

Dichiarazione di voto portavoce dei deputati del Psi Marco Di Lello nella seduta di martedì 21 ottobre 2014 (Discussione del disegno di legge: Disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea – Legge europea 2013-bis)

Signor Presidente, prendo la parola a nome dei deputati, e della deputata, socialisti, perché non avendo paura di motivare il nostro voto, anzi rifuggendo dalle scorciatoie e dallo schermo del voto segreto, rivendichiamo con orgoglio il voto favorevole nella precedente lettura del provvedimento su questo articolo, e la scelta, invece, di astensione in questa votazione. Restano, infatti, assolutamente intatte le motivazioni che ci hanno fatto propendere, e ci fanno propendere, nettamente per la piena attuazione delle risultanze di quel referendum del 1987 a cui faceva prima riferimento il collega Capezzone, omettendo, però, e me ne dispiace, di rivendicare che la raccolta delle firme e l’organizzazione dei tavoli e del referendum fu fatta dai socialisti, insieme ai radicali e ad Enzo Tortora.

Non saranno certo le risibili argomentazioni di qualche collega della goffa difesa della magistratura, che non si capisce perché dovrebbe essere irresponsabile, a farci cambiare idea. Ma l’avere trovato il principio della responsabilità civile dei magistrati spazio nella riforma inviata al Senato e oggetto di discussione già in questi giorni da parte del Ministro Orlando, ci induce ad astenerci in questa votazione, in modo da potere riprendere nella sede propria la discussione su quello che considero un principio di civiltà.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply