mercoledì, 5 Agosto, 2020

 Dopo i fasti sanremesi, El Diablo ritorna con l’album di inediti “Pugni fragili”

0

E’ senz’altro una delle voci più rappresentative del rock italiano. Stiamo parlando naturalmente di Piero Pelù, che in questo 2020 appenna cominciato festeggia 40 anni di carriera. Quest’anno l’artista toscano, il rocker nazionale per antonomasia, taglia un importante traguardo artistico e ha dato il via ai festeggiamenti salendo, per la prima volta come cantante in gara, sul palco del 70° Festival di Sanremo con il brano “GIGANTE” (P.Pelù/P.Pelù-L.Chiaravalli), che sarà contenuto nel nuovo album di inediti “PUGILI FRAGILI” (Sony Legacy), in uscita il 21 febbraio. Il cantante e frontman dei Litfiba (L’amatissima band fiorentina è attualmente “in pausa”, ndr) Il rocker ha ottenuto al festivalone un lusinghiero quinto posto.

L’album, il ventesimo lavoro di studio tra Litfiba e Piero solista, è già disponibile in pre-order ovunque dallo scorso 31 gennaiio.

Arrangiato e prodotto da Piero Pelù e Luca Chiaravalli, il brano “Gigante” è una cavalcata rock ed elettronica, dedicata a chi arriva al mondo per la prima volta (i suoi nipotini) e anche a chi lotta per rinascere a nuova vita liberandosi dalle catene di un passato difficile (i ragazzi e le ragazze dei carceri minorili di Nisida e di tutta Italia).

Nella serata speciale di giovedì 6 febbraio, pensata per celebrare i 70 anni del Festival, Piero Pelù ha interpretato magistralmente “Cuore Matto”, il celebre brano presentato al Festival di Sanremo del 1967 dalla coppia formata da Little Tony e Mario Zelinotti.

A dirigere l’orchestra per Piero Pelù è stato Luca Chiaravalli. Inoltre durante il festival di Sanremo, Piero Pelù ha deciso di portare avanti il suo impegno ambientale con il “Clean beach tour”: mercoledì 5 febbraio, infatti, alle ore 11.00 presso la spiaggia di Bussana l’artista toscano ha invitato tutti a partecipare alla raccolta di plastiche e microplastiche spiaggiate per “sottrarre più veleni possibili al nostro ambiente e quindi a noi stessi”. Per organizzare l’evento El Diablo (come lo chiamano i suoi numerosissimi fan) ha coinvolto Legambiente e il comune di Sanremo che a sua volta ha invitato tutte le scuole del distretto.

Andrea Malavolti

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply