sabato, 21 Settembre, 2019

Congresso di Roma
un momento straordinario

0

immagineI delegati Lebrino e Tomaselli della Federazione Provinciale di Vibo Valentia
del Psi saranno Roma per rappresentare il vibonese. È un congresso straordinario e arriva in un momento straordinario. L’esito del referendum ci consegna un Paese diviso, una politica inconcludente e una sinistra senza culture di riferimento. Chiunque si interessi delle vicende politiche si accorge che non esiste più la cristallizzazione del voto e che esiste sempre meno il partito di riferimento. Spesso si vota la lista civica che s’immagina più vicina al proprio modo di pensare o per quello schieramento che in una determinata battaglia ha assunto una certa posizione e che, puntualmente, dopo le elezioni scompare.

“L’Italia nel 1993 festeggiava la fine della prima repubblica e accoglieva festeggiando una seconda repubblica inconcludente che ha lasciato solo il ricordo di un grande Paese, economicamente forte e di caratura internazionale”. Sono queste le parole del Segretario provinciale Giovanni Maria Lebrino il quale analizza il fenomeno politico dei nostri giorni in questo modo : “Il bipolarismo è fallito, le correnti populistiche avanzano, oggi più che mai si assiste a un ritorno a quei partiti identitari e ideologici, come quello socialista, che sono ancora ciò nonostante portatori di valori di democrazia e diritti – aggiunge il Segretario – non è un caso che si sente di nuovo parlare di socialismo, non è un caso la presenza di socialisti nei consigli comunali e provinciali sul territorio calabrese”.

Il socialismo calabrese è attivo, questo è dimostrato ad esempio anche dalla frequente presenza del Segretario nazionale Riccardo Nencini in Calabria nelle vesti di Vice Ministro alle Infrastrutture il quale, tra l’altro il 9 marzo ultimo scorso a Palazzo Gagliardi di Vibo Valentia ha dato ascolto alla rappresentanza dei portuali di Gioia Tauro e ha tenuto una convention all’Università Magna Graecia sulla mobilità, spiegando quali fondi e quali strategie il governo vuole attuare in Calabria e nel Mezzogiorno.
“Saremo al Congresso per contribuire a determinare la linea politica del Psi con una particolare attenzione al vibonese e non solo per prendere atto di alcune scelte” asserisce il Coordinatore della Federazione dei Giovani Socialisti vibonesi Domenico Tomaselli.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply