venerdì, 19 Luglio, 2019

Eccoci

5

La festa Avanti! si è chiusa con un bel risultato. Dobbiamo esserne fieri.
Abbiamo offerto a maggioranza e opposizione un luogo aperto e civile di confronto, dalle riforme istituzionali ed economiche al nodo migranti. Dal nostro palco sono emerse le proposte di modifica delle funzioni del nuovo senato, si sono precisati i contorni della collaborazione con il sindacato, soprattutto con la UIL, sono stati anticipati i temi poi discussi in Europa sull’accoglienza dei profughi.
Si è ritrovato l’intero gruppo dirigente del partito per gridare che i socialisti ci sono e faranno la loro parte.

Proprio durante i dibattiti e durante i lavori del Consiglio Nazionale sono stati approfonditi temi che l’agenda politica autunnale tratterà.

Abbiamo avanzato proposte correttive della riforma del senato (un senato stile Bundesrat) e della legge elettorale (premio di maggioranza esteso ai partiti della coalizione). Abbiamo proposto di utilizzare volontariamente i profughi in servizi di utilità per le comunità locali e di accelerare le procedure di registrazione e di controllo di quanti arrivano in Italia.

Abbiamo gettato le basi per la Conferenza Programmatica di fine ottobre. Abbiamo posto, e forte, la necessità di ridefinire rapidamente la strategia di una sinistra europea partendo proprio dall’Italia. Abbiamo confermato il sostegno alle unioni civili. Abbiamo ripreso rapporti con i radicali in vista di iniziative comuni a partire da Roma. Abbiamo eletto Pia Locatelli nostro capodelegazione alla Camera dei Deputati.

Una festa di lavoro, dunque. E per rinnovare il patto di adesione ad una bella comunità. E’ stata anche l’occasione per accelerare i tempi di iscrizione al partito.
Forza, che c’è bisogno di ciascuno di voi.
In un tempo di profondi cambiamenti, possiamo toglierci qualche sassolino dalle scarpe.

Riccardo Nencini

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply