sabato, 7 Dicembre, 2019

Estremismo di destra. Nencini, non abbassare la guardia

0

Estremisti di destra senesi avrebbero avuto in progetto di far saltare la moschea di Colle Val d’Elsa, edificio contestato, con polemiche che si sono trascinate per mesi. È impressionante il quadro fatto dalla Dda di Firenze dopo il blitz, scattato all’alba di martedì, che ha visto finire nei guai dodici persone, con la scusa di essere collezionisti, accumulavano armi di ogni tipo, silenziatori per pistole e persino esplosivi.
Tutti i sospettati per lo più cinquantenni, che si definivano al di là di CasaPound e Forza Nuova, hanno la fedina penale pulita, il loro capo un banchiere.
Impressionante la quantità di “pezzi” che componevano l’arsenale del gruppo. Sequestrati ordigni, elmetti e divise tedesche e italiane dell’ultima guerra, fucili, mitra, coltelli, tirapugni, mazze di legno, simboli nazisti e fascisti.
“Il clima di odio che si è diffuso dagli ambienti di estrema destra nel nostro Paese è preoccupante. Le notizie che provengono dalla provincia di Siena, con tutti i particolari agghiaccianti emersi nelle ultime ore grazie all’ottimo lavoro della Polizia di Stato, sono gravissime”. Così in una nota il senatore e presidente del Consiglio Nazionale Psi, Riccardo Nencini, sulla maxi operazione della Digos e della Dda di Firenze nei confronti di dodici soggetti appartenenti agli ambienti dell’estremismo di destra, indagati per detenzione abusiva di armi correlata alla costituzione di un’associazione eversiva, nella provincia di Siena. “Non bisogna abbassare la guardia. Le minacce alla sicurezza dei cittadini sono serie e non vanno sottovalutate. La libertà e la democrazia sono valori che non sono soggetti a deroghe e violazioni. Bisogna difenderli ad ogni costo”, ha concluso.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply