giovedì, 9 Aprile, 2020

Felice di riprendere una collaborazione

1

I fatti stanno così: quando il 3 dicembre all’Assemblea del Psi di Fiuggi venni nominato direttore dell’Avanti! conobbi tante persone; molti mi parlarono di quanto gli avrebbe fatto piacere collaborare, altri mi ricordavano i tempi d’oro del giornale. Finché non ebbi modo d’incontrare una donna, che avvicinandomi mi fece vedere un foglio: stampato c’era il tesserino di suo padre, oggi anziano, ma corrispondente negli anni ’50 dalla Sicilia dello storico Avanti!. Mi chiese se attraverso lei il papà avrebbe potuto riprendere la collaborazione: mi sembrava così bello poter ristabilire un contatto diretto con un passato così glorioso che ne fui entusiasta. E’ passato oltre un mese da allora e pochi giorni fa Angioletta mi ha contattato via mail mandandomi un primo “nuovo” scritto di suo padre, Stefano Massimino. Per me, che ho tenuto gelosamente quel foglio con scritto: sede di lavoro Zona Etnea – Gennaio 1956/1957, è stata una felicità. Ogni promessa è debito, quindi dobbiamo mantenere. Solo che il debitore sono io, nei confronti di un collaboratore illustre come Stefano, che quando presentava il suo tesserino dell’Avanti! si poteva fregiare di quello che vi era scritto sopra: “Si pregano le Autorità di agevolare il titolare della presente nell’esplicazione dell’incarico a lui affidato”. Questa frase la riporto anche per ricordare chi sono i nostri predecessori e con quale onore si poteva dire di scrivere per l’Avanti!. La stessa onorabilità che vogliamo oggi per il nostro giornale.

Ai lettori: l’articolo di Stefano Massimino lo potete trovare nella sezione società del nostro giornale.

Giampiero Marrazzo

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply