domenica, 23 Febbraio, 2020

Fgs
Foibe, oggi c’è una sinistra che ricorda

0

Vogliamo cercare di evitare che sopra la sofferenza vi siano solo due cori che non spingono più in là della solita propaganda la catastrofe che subirono troppi innocenti.

Accanto alle polemiche strumentali di certa e solita destra, da molto tempo c’è una sinistra che parimenti ha mistificato degli eventi, ha giustificato delle azioni, le ha riempite di retorica, e il dolore l’ha seppellito sotto il progetto di una scientifica distopia.

Ci sono fazioni politiche che non riescono a vedere altra realtà se non quella dettata da una terribile moralità: l’unico Bene è credere sempre che la linea dei Maestri sia esente da errori.

Il dogmatismo ha reso strumento elettorale una delle ultime tragedie del secondo conflitto mondiale, lordando una memoria collettiva composta di tante perdite, straziando animi colmi di una nostalgia, di un senso di vuoto che non sarà mai sanabile.

Eppure oggi c’è una sinistra che ricorda e condanna tutte quelle azioni che provocarono il massacro e che innescarono un esodo, con la stessa forza con cui si condanna e si ricorda chi piantò i semi di quell’odio con le politiche della discriminazione e della retorica di una violenza che doveva essere anch’essa giustificata dalla creazione di un grande Leviatano totalitario.

Federazione Giovani Socialisti

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply