martedì, 10 Dicembre, 2019

Giuseppe Roma
I socialisti e la “plastic free”

0

Lettera aperta ai cittadini di Caloveto da parte della locale sezione del PSI a firma del Segretario, Giuseppe Roma,

Cari concittadini calovetesi,
nel luglio scorso abbiamo presentato all’attenzione del Sindaco e del Consiglio Comunale – a nome del gruppo consiliare di cui facciamo parte – una mozione per limitare l’uso della plastica negli edifici pubblici.

“Plastic Free” è una battaglia mondiale contro l’inquinamento e noi Socialisti la vogliamo portare avanti sia a livello nazionale, con la presentazione di una proposta di legge della Federazione dei Giovani Socialisti – portata in Parlamento dal Senatore Riccardo Nencini – sia a livello locale con la presentazione della mozione “Plastic Free” in consiglio comunale.

Ebbene dopo 3 mesi dobbiamo constatare che, ahinoi, l’Amministrazione non ha mai inserito la nostra mozione all’ordine del giorno del consiglio comunale.
Eppure tempo per farlo ne hanno avuto, magari tra un post e l’altro di protesta del Sindaco per la mancata apertura della RSA (a proposito: che fine hanno fatto bando e commissione?) passando per la partecipazione ad un convegno sulla trasparenza dei comuni.
In tema di trasparenza: siamo in attesa di ascoltare le spiegazioni di Sindaco e Giunta, in merito al sequestro giudiziario dell’ex discarica sita in C.da Dema.

Ma torniamo alla mozione da noi presentata: avevamo proposto di introdurre il basso consumo di plastica come elemento positivo di valutazione nei contratti di fornitura di servizi quali, ad esempio, il servizio mensa.

Ecco che aver approvato una mozione del genere prima che iniziasse il servizio di mensa scolastica avrebbe permesso di produrre meno rifiuti plastici legati ai contenitori monouso usati per somministrare il pasto ai bambini.
Il nostro auspicio è che in un prossimo futuro gli amministratori accolgano questo suggerimento (l’ennesimo), facciano meno gite fuori porta e trovino una valida alternativa ai vari bicchieri, posate e piatti di plastica usati alla mensa. E visto che ci siamo: speriamo che il prossimo anno scolastico il servizio mensa inizi prima.
Infine, informiamo la cittadinanza che con delibera di Giunta Comunale, n.78 del 27/11/2019 è stato approvato il piano triennale dei fabbisogni di personale 2020/2022, con la quale si prevede, tra l’altro, di aumentare le ore di lavoro di n.2 Vigili Urbani, da 18 ore settimanali a 30 ore settimanali. Ma se i vigili urbani di Caloveto sono 3 perché si vuole limitare l’aumento solo a 2 unità?

Un noto politico, ex Presidente del Consiglio dei Ministri e più volte ministro diceva: “a pensar male si fa peccato ma molto spesso ci s’azzecca”.

A buoni intenditori poche parole.

Cari calovetesi, vi lasciamo con questa domanda, della quale (e ne siamo SICURI) conoscete già la risposta, con la promessa di ritornare sull’argomento a tempo debito e in maniera più approfondita.

Giuseppe Roma
Il Segretario

 

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply