giovedì, 1 Ottobre, 2020

Grave incidente ad Alex Zanardi. Finito sotto un camion

0

E’ grave. E’ un politrauma. In queste ore Alex Zanardi si trova in sala operatoria all’Ospedale Le Scotte di Siena a lottare tra la vita e la morte. E’ finito sotto un camion nel tardo pomeriggio di oggi. Ancora una volta l’asfalto lo ha tradito, lo ha offeso.
Nel settembre del 2001 sull’asfalto del circuito di Lausitzring la Reynard Honda di Zanardi fu divisa in due dopo un impatto violentissimo con un’altra auto monoposto in gara. Dovettero amputargli entrambe le gambe per tenerlo in vita. Seguirono sei settimane di ricovero ed una quindicina di operazioni chirurgiche. Dopo un lunghissimo periodo di riabilitazione Alex tornò sull’asfalto, stavolta seduto su una handbike ma con tanta determinazione e voglia di vita.

Sull’handbike ha sofferto, si è allenato, è stato di esempio, ha dimostrato che nella vita non ci si può arrendere.
Sull’handbike ha vinto quattro medaglie d’oro ai Giochi Paraolimpici, sull’handbike non si è mai sottratto a partecipare ad iniziative benefiche, a progetti che portassero all’attenzione di tutti i problemi di coloro che soffrono a causa delle disabilità.
Alex dopo l’incidente del 2001 ha contribuito a farci conoscere le potenzialità, le sensibilità, la forza che si cela dietro la sofferenza.
Oggi a punirlo è stato l’asfalto di Pienza, in Val d’Orcia, in Toscana. Una strada che normalmente seduce chi la percorre per il bel paesaggio, che induce alla serenità ed a far pace con il mondo.
Alex stava partecipando insieme ad altri atleti paraolimpici ad una tappa di Obiettivo Tricolore, viaggio in sedici giorni dalla Svizzera a Santa Maria di Leuca, un progetto sportivo lungo il nostro stivale per dimostrare che attraverso lo sport insieme si può resistere e lottare per costruire un futuro nuovo, oltre il Covid, nonostante il Covid.

Si dice che in discesa, in una semicurva Alex possa aver perso per un attimo il controllo del mezzo.
Sulla corsia opposta stava sopraggiungendo un camion. Poi la corsa in ospedale, con l’elisoccorso.
Forza Alex

 

Marco Burchi

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply