sabato, 7 Dicembre, 2019

Graziano Luppichini
Cittadinanza Onoraria alla Senatrice Segre

0

Caro Sindaco,
come certamente anche Lei avvertirà, la nostra Comunità si sta rendendo conto
che stiamo viviamo in un tempo scandaloso.
Un rigurgito permanente di rabbia e di odio di ogni genere ovunque dilaga,
compromettendo le libertà conquistate, logorando i pilastri civili della comunità
medesima; senza soluzione di continuità, anzi acuendosi giorno dopo giorno.
Liliana Segre, una donna, una vittima di violenza razzista, una donna vittima
sopravvissuta alla Shoah, guardando a quella realtà sociale appena evidenziata che
stiamo sopportando e non molto differente dal quadro che va creandosi nel resto
d’Europa, propone al Senato la costituzione di una Commissione specifica che
combatta la discriminazione ovunque essa si annidi e per questo viene sommersa di
insulti, di offese razziste e minacce.
Colpita proprio per la sua storia, per ciò che rappresenta, per le cose che dice.
Scampata da un campo di concentramento poco più che bambina, precipitata nel
vuoto settant’anni dopo: una vergogna inqualificabile.
Non bastano, Sig. Sindaco le dichiarazioni di solidarietà: proprio perché Liliana
rappresenta una storia e proprio perché quella storia va tutelata, bisogna fare tutti di
più.
La Toscana ha invitato Liliana Segre ad essere presenta nella terra di Dante nel
Giorno della Memoria: non basta; noi Socialisti chiediamo e pretendiamo un segnale
ben più forte, proprio a partire dal nostro territorio: chiediamo a Lei Sig. Sindaco di
avviare con urgenza le pratiche, perché proprio nel Giorno della Memoria possa
conferire la Cittadinanza Onoraria del Comune di Rosignano Marittimo alla
Senatrice a Vita Liliana Segre: tutti noi, donne ed uomini liberi, glielo dobbiamo!
La parola “liberta” come oggi la intendiamo è nata in Toscana; ed è proprio
Dante, nel Paradiso, a darle un significato moderno: libertà come libero arbitrio, come
possibilità di scegliere.
È in questa terra che si sono susseguite drammatiche stragi e deportazioni di
civili inermi in tempo di guerra, di cui anche Rosignano è stato triste protagonista, a
Vada, al Saracino, all’Acquabona ed al Gabbro; ed è in questa terra che molti Comuni,
come il nostro del resto, si sono fregiati di medaglie per aver combattuto e sconfitto
insieme agli Alleati il nazifascismo.
La Cittadinanza Onoraria alla Senatrice Liliana Segre non è un gesto generoso
verso una sola persona, è un atto di coraggio e di giustizia verso il mondo dei liberi e
una pietra lanciata contro l’odio.
Cordialmente

Il Segretario PSI Rosignano M.mo
Graziano LUPPICHINI

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply