venerdì, 20 Settembre, 2019

I falsi problemi e le priorità

0

Secondo il sole 24 ore, l’Italia occupa il 24° posto (un deputato ogni 100mila abitanti) nella graduatoria delle Camere Basse. Con la riforma scenderebbe addirittura all’ultimo posto nella Ue. Tra i 14 Stati che hanno anche una Camera Alta, ad oggi l’Italia si piazza al 9° posto. E con la riforma diventerebbe penultima a pari merito con la Polonia (0,3 senatori ogni 100mila abitanti) e davanti solo alla Germania (0,1). Leggendo questi dati una riflessione andrebbe fatta.

Questo dato dimostra che, il taglio alla democrazia che a tutti i costi vogliono i pentastellati è sola pura demagogia, da dare in pasto al popolo come le “brioche” di Maria Antonietta.

Le priorità per il Paese restano altre: sviluppo economico, welfare e lavoro, giustizia sociale, tempi lunghi della giustizia. Su queste urgenti necessità non si può sorvolare con sterili scorciatoie.

Mettere sul tavolo (ai fini di un accordo) una riforma istituzionale mi sembra pura follia. Si inizi dalle priorità, il tempo per dare un nuovo assetto istituzionale e una nuova legge elettorale al Paese non mancherà.

Luigi Iorio

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply