martedì, 24 Novembre, 2020

I giovani talenti in mostra al Palazzo delle Esposizioni

0

Incoraggiare e valorizzare il talento dei giovani artisti italiani. È questo l’obiettivo di “Domani Qui Oggi”, il principale evento collaterale della Quadriennale d’arte 2020, visitabile nella Sala fontana di Palazzo delle Esposizioni di Roma da domani, 30 ottobre, al 6 gennaio 2021. La mostra, curata da Ilaria Gianni, presenta il lavoro dei dieci artisti emergenti provenienti dalle Accademie di Belle Arti selezionati nell’ambito del Premio AccadeMibact e si propone come una vera e propria ricognizione della giovane arte italiana, con l’intento di dare visibilità alle nuovissime tendenze delle arti visive nel Paese.
In mostra sarà possibile ammirare lavori compositi, realizzati con l’uso di molteplici tecniche e linguaggi, che offrono una riflessione sulla tradizione popolare e mitologica, di cui reinventano le strutture fondanti, aprendo un dialogo con la storia. Opere capaci di attivare profondi meccanismi percettivi e sensoriali, per ripensare l’ambiente circostante e rievocare immaginari dimenticati, così da mettere in discussione i codici della conoscenza collettiva e dar forma a una nuova estetica per il domani.

Il Premio AccadeMibact è l’iniziativa promossa dalla Direzione generale creatività contemporanea del Ministero dei beni culturali, realizzata in collaborazione con Fondazione La Quadriennale di Roma, al fine di offrire un’opportunità di crescita ai talenti italiani under 28 e di valorizzare le Accademie di Belle Arti come centri di alta formazione artistica. Gli artisti in mostra sono stati selezionati tra 89 candidati proposti dalle Accademie di tutta Italia e hanno ricevuto un contributo di 10mila euro per la realizzazione della propria opera d’arte.
«Domani Qui Oggi porta in scena una nuova generazione di artisti che, con le proprie posizioni, intende assumersi la responsabilità di osservare con sguardo critico la tendenza all’eccessiva attenzione al presente che rischia di inghiottire ogni prospettiva futura – ha dichiarato la curatrice Ilaria Gianni -. Le opere dispiegano un ritratto articolato e sfaccettato del contemporaneo, scegliendo di raccontare l’esistente, e ciò che apparentemente è familiare, ricorrendo a orizzonti fuori dal comune, attraversando territori tortuosi e inesplorati, per intraprendere un viaggio alla ricerca di ciò che è stato, ciò che è, ciò che sarà».
Gli artisti di AccadeMibact sono Francesco Alberico (1996, Accademia di Belle Arti di L’Aquila), Alessandro Fogo (1992, Accademia di Belle Arti di Macerata), Roberta Folliero (1993, Rufa – Rome University of Fine Arts), Alessia Lastella (1996, Accademia di Belle Arti di Bari), Lorenzo Lunghi (1993, Accademia di Belle Arti G. Carrara di Bergamo), Jacopo Martinotti (1995, Naba – Nuova Accademia di Belle Arti di Milano), Giulia Poppi (1992, Accademia di Belle Arti di Bologna), Luisa Turuani (1992, Accademia di Belle Arti di Brera, Milano), Alice Visentin (1993, Accademia Albertina di Belle Arti di Torino), Marco Vitale (1992, Accademia di Belle Arti di Lecce).

Gli autori dei tre lavori più rilevanti saranno successivamente selezionati per partecipare a una residenza artistica all’estero presso un’istituzione di elevato profilo internazionale.

 

Redazione Avanti

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply