mercoledì, 11 Dicembre, 2019

I musicisti di strada all’Auditorium per solidarietà

0

Domani e dopodomani, 4 e 5 gennaio, alle ore 21:00, in esclusiva per Natale all’Auditorium Parco della Musica, l’Orchestra Popolare Italiana, raccogliendo l’invito della Caritas romana a partecipare alla campagna di solidarietà “Come in cielo così in strada”, presenta un progetto originale inserito nel tradizionale appuntamento de “La ChiaraStella”.  Per questa 12esima edizione, infatti, Ambrogio Sparagna ha chiesto a una serie di cantori e musicisti provenienti da varie realtà geografiche e sociali, che attualmente caratterizzano la vita “di strada” della Capitale, di portare la loro storia e cultura musicale in Auditorium.

Gli ospiti che animeranno gli spettacoli della “ChiaraStella” sono cantanti e musicisti straordinari provenienti da varie parti del mondo (Est  Europa, Latino America e Africa Centrale). Ambrogio Sparagna ha voluto fondere il suono di queste “nuove” culture, che caratterizzano l’attuale vita musicale delle strade della Capitale, con le sonorità tipiche della tradizione popolare romana, dando vita a uno spettacolo originale dedicato al mistero della Nascita e alla gioia della Vita. Con la forza dell’energia realizzata dalla bellezza dell’Incontro che colpisce per la ricchezza di suoni, lingue e dialetti diversi, “La ChiaraStella” 2019 si colorerà di una nuova vitalità, pur mantenendo lo spirito originario.

L’adesione alla campagna “Come in cielo così in strada” prevede anche che il ricavato degli incassi dello spettacolo sarà devoluto alla realizzazione di progetti di solidarietà sociale realizzati dalla Caritas diocesana di Roma.

La grande festa all’Auditorium Parco della Musica continuerà il 6 gennaio con un concerto speciale dedicato ai protagonisti fondamentali del Natale: gli zampognari e i ciaramellari. Uno spettacolo con tanti musicisti che arrivano in particolare delle varie province del Lazio, alcuni in costume tradizionale, altri giovanissimi in jeans e giacca, per raccontare una grande tradizione in rapida trasformazione e soprattutto molto viva, non solo nei territori montani degli Appennini ma anche in città.

Un’occasione per festeggiare il giorno dell’Epifania con zampogne, pive, ciaramelle e anche campane, pifferi e tamburelli. Il concerto, promosso dall’Orchestra Popolare Italiana nell’ambito dell’evento “La Chiarastella”, chiude il programma della XXV edizione del Festival La Zampogna di Maranola (Latina) che ha catturato un gran numero di partecipanti e appassionati.

Redazione Avanti!

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply