venerdì, 15 Novembre, 2019

I PRESIDENTI

3

Montecitorio-2

Eletti i presidenti delle due Camere. Alla guida della Camera siederà Roberto Fico, esponente del Movimento Cinque Stelle e finora presidente della commissione di Vigilanza Rai. Maria Elisabetta Alberti Casellati di Forza Italia è stata invece eletta presidenti del Senato. La XVIII legislatura, dopo giorni (e notti) di strappi e liti tra i vincitori delle elezioni, può iniziare.

“Sono emozionato a rivolgermi a tutti voi e a tutti i cittadini, grazie per la fiducia per l’incarico di alta responsabilità, è un onore che omaggerò con imparzialità”. Così il neo presidente della Camera Roberto Fico.  “Desidero innanzitutto rivolgere il saluto mio e di quest’Aula al presidente Mattarella, garante degli equilibri e dei valori costituzionali, valori che per essere affermati nella nostra Costituzione hanno richiesto il sacrifico di tanti uomini e tante donne.” Afferma Fico ricordando nell’anniversario dell’eccidio delle Fosse Ardeatine, “il sacrifico nella lotta al nazifascismo”.

 “La Legislatura parte male, chi ha vinto non ha dato prova di essere all’altezza” è stato il commento a caldo del reggente del Pd, Maurizio Martina, parlando con i cronisti a Montecitorio. “Noi – ha aggiunto – ci aspettavamo che il M5S e la Lega, che avevano avanzato un’apertura, fossero coerenti e invece la loro coerenza si è fermata a ieri. Tutto è cambiato, entrambi hanno fatto i loro congressi sulle istituzioni”. “Critichiamo innanzitutto il metodo – aggiunge -. Noi abbiamo proposto un confronto su figure di garanzia e i nostri candidati lo sono mentre non partecipiamo a una discussione piegata su logiche interne e su spartizioni. Sono loro che hanno cambiato lo schema di gioco”

“E intanto la rivoluzione a 5 stelle – aggiunge Ettore Rosato – comincia con un bell’accordo con Berlusconi su presidenze Camere. Dovevano cambiare il mondo e la politica e invece ecco qui. Eppure qualche settimana fa avrebbero urlato: ‘vergogna! Inciucio sulle poltrone!”

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply