venerdì, 5 Giugno, 2020

Il fumetto italiano combatte la noia da Coronavirus

0

Per gli autori di comics è più facile che per altri affrontare la quarantena a cui ci ha costretti il Coronavirus, perché il loro è un lavoro in solitaria, che può essere svolto quasi ovunque e in qualsiasi situazione, soprattutto da chi, oggi, ha supporti tecnologici. Ma non dimentichiamo che il mitico Hugo Pratt diceva che per disegnare fumetti basta una tavoletta di compensato dove poggiare un foglio bianco.

Questo non ha impedito che il mondo dei comics scendesse in campo con una serie di iniziative per alleviare la noia e i disagi di chi è costretto a stare a casa. Fermo restando che le edicole sono aperte e che la produzione editoriale e la distribuzione dei comics non si sono (ancora) fermate.

Iniziamo dalle scuole di fumetti che, dopo la chiusura dei battenti, si sono, appunto, organizzate sui social.

La Scuola Romana dei Fumetti ha sospeso le lezioni ma, come tante altre realtà didattiche e professionali – prosegue la propria attività in modo virtuale con lo slogan: #restatealtavolodadisegno.

La versione digitale della Scuola Romana dei Fumetti è online su un gruppo facebook riservato agli iscritti, dove gli insegnanti mostrano il proprio lavoro in diretta e rispondono alle domande.

In sostanza si è ricreato virtualmente l’ambiente di studio e di lavoro che si vive tutti i giorni a scuola, mantenendo un rapporto informale e diretto con gli allievi.

Nulla potrà mai sostituire il rapporto diretto, ma il fatto che alla prima diretta si siano collegati quasi tutti gli iscritti ai corsi professionali, dimostra il bisogno degli studenti di non sentirsi abbandonati ma seguiti e stimolati.

Analoga iniziativa è stata predisposta per i quasi 200 bambini iscritti al Comis Junior.

Anche la Nemo Academy di Firenze si è organizzata online. Ogni classe ha il suo blog dove i 700 allievi di ogni parte d’Italia, possono interloquire con i docenti, che fanno lezione e correggono i lavori anche se da remoto. Le lezioni virtuali non potranno mai sostituire un’aula, ma così l’insegnamento non subirà una pausa troppo lunga.

L’emergenza da Coronavirus ha causato anche il rinvio di molte manifestazioni dedicate ai fumetti, con grandi e piccoli editori che hanno dovuto rinunciare ad anteprime e presentazioni.

L’appuntamento più vicino era quello di Romics, Festival Internazionale del Fumetto, Cinema, Animazione e Games, previsto alla Fiera di Roma dal 2 al 5 aprile, rinviato dal 30 maggio al 2 giugno prossimi; mentre restano confermate le date dell’edizione autunnale, dal primo al 4 ottobre.

Una nuova proposta, invece, arriva da It Comics, grazie a Corona(VS)Comics!, Salone del fumetto online che permetterà al pubblico e agli addetti ai lavori di incontrarsi senza rischi di contagio, così che #iorestoacasa è diventato #iorestoacasacolfumetto.

Dal 25 al 28 marzo 2020, dalle 10:00 alle 20:00, sulle piattaforme Twitch e facebook di It Comics, oltre trenta autori ed editori che si alterneranno per presentare le loro novità della prossima stagione, con video e dirette dalle abitazioni o dalle redazioni.

Come tutti i Saloni, anche Corona(VS)Comics! propone una mostra importante: Comics Contagion, un docuweb su come il fumetto ha raccontato, dagli anni Trenta a oggi, la paura dei virus, che ha coinvolto numerosi protagonisti, tra cui Max Bunker (Kriminal, Satanik, Alan Ford) e Mario Gomboli (Diabolik).

Da Martin Mystère a Batman, da Asterix a Diabolik, da Nathan Never a Spider-Man, un percorso lungo quasi cent’anni nel segno della paura del contagio.

Con COme VIte Distanti, ARF!, il festival del fumetto di Roma, sui suoi canali sociali, mobilita da casa il fumetto italiano a sostegno della raccolta fondi dell’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma.

Dal prossimo mercoledì 25 marzo, gli autori e le autrici più importanti della scena nazionale e internazionale dei comics si uniranno in un grande tavolo da disegno virtuale per raccontare un’unica, grande storia liberamente ispirata a un gioco collettivo inventato dai Surrealisti.

Sul sito e sui canali social di ARF! Festival, verrà pubblicata una tavola al giorno, e tutti i lavori saranno raccolti in un libro che uscirà a maggio, ma che è già preordinabile online, così che l’intero ricavato sia donato sin da subito, vista l’urgenza, allo Spallanzani.

Segnaliamo anche l’iniziativa #iorestoacasa… con Sbam!, bimestrale digitale da sempre scaricabile gratis online, che per aiutare gli appassionati a combattere la noia di questo periodo, d’accordo con l’autore Denis Battaglia, ha aggiunto anche la possibilità di scaricare gratis il pdf integrale di “Gatto Pepè”, Sbam! Libro con le divertenti strisce del gatto nero della signora Contentina.

Anche Buduàr, rivista online arrivata al numero 64, è scaricabile gratis. «Le pandemie non ci spaventano e noi continuiamo imperterriti con ottimismo» scrivono i curatori Dino Aloi, Alessandro Prevosto e Marco De Angelis, augurando agli amici buona lettura e tanti sorrisi, in barba al Coronavirus.

Copertina di Lamberto Tommasini, servizi sulla mostra dedicata alla pizza, su Melchiorre Delfico, su Jacovitti, sul vignettista tedesco Beherendt, su disegni tratti da vecchi cataloghi, e poi “Le forche caudine” di Enzo Tortora, Coco, Botter, Bozzetto, Carnevali e tanti altri.

La stessa redazione ha anche varato, sempre online e da scaricare gratis, Suppplì, un settimanale umoristico con le vignette delle firme storiche di Buduàr, di cui – gioisce divertito l’editore – è il supplimento, affiancate da tanti nuovi collaboratori. Il primo numero non poteva che essere dedicato al coronavirus, ma i prossimi tratteranno argomenti di ogni sorta.

Due sono le iniziative del sito afNews pensate proprio per combattere la noia da Coronavirus: Bei disegni originali da colorare e inchiostrare, per i più giovani (e non solo) e Bei fumetti da leggere gratis per i più giovani. Può anche sembrare strano (e forse lo è) proporre oggi dei disegni da stampare e da colorare con i pastelli ma, giusto per stare al passo coi tempi, basta scansionarli e usare la paletta digitale. Tra i fumetti riproposti, una menzione speciale alle fiabe di Gianni Rodari.

afNews pubblica aggiornamenti giornalieri sulle varie iniziative che autori ed editori stanno varando per tenere vivo online il rapporto con i lettori. Non basta, nel sito e sui canali social scorrono ogni giorno centinaia di notizie sul mondo dei comics italiano e straniero. Da passarci ore intere che, in questo periodo di quasi tutti in isolamento forzato, proprio non mancano.


Antonio Salvatore Sassu

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply