sabato, 19 Ottobre, 2019

Il pacchetto

3

Secondo indiscrezioni giornalistiche che paiono suffragate da notizie certe si sprecano le riunioni dei parlamentari del Pd per discutere dell’imminente elezione del presidente della Repubblica. Ognuna convocata da capibastone per contare i suoi pacchetti di voti. Si sono incontrati a cena gli ex democristiani convocati da Fioroni, ma anche, in altro ristorante, i renziani messi assieme da Lotti. Ancora una riunione a pranzo degli amici di D’Alema che vogliono sparigliare tutto e pensano che queste votazioni potrebbero mettere davvero in difficoltà il presidente-segretario. Non sono mancati gli appuntamenti, non si sa se a pranzo o cena, degli amici di Franceschini. Tra poco anche Civati riunirà i suoi magari solo per un panino e non mancheranno incontri degli amici di Bersani, di quelli di Speranza e dei giovani turchi. Già prenotati i ristoranti. Dal canto loro le donne, che vorrebbero espugnare il Quirinale intendono incontrarsi con la Finocchiaro per lanciarla sul Colle e pensano a una enoteca, mentre gli ulivisti pensano al modo migliore per non bruciare ancora Romano Prodi dandosi appuntamento in una osteria bolognese. Ognuno può vantare un suo pacchetto di voti col quale trattare, mediare, votare. Quante cene, pranzi, colazioni di lavoro. Il problema adesso è: “Chi paga il conto?”.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply