domenica, 5 Luglio, 2020

Il Psi ha presentato i suoi emendamenti al Decreto Scuola

0

Il PSI ha presentato oggi i suoi emendamenti al Decreto scuola.
Il PSI chiede la stabilizzazione dei docenti precari, la riapertura immediata delle graduatorie d’Istituto, l’eliminazione delle “classi pollaio”, un corso-concorso per sanare i docenti incappati nelle irregolarità del concorso per Dirigente Scolastico, garanzie sulle procedure elettorali online per le Istituzioni AFAM.
Si tratta di emendamenti che sino ad oggi hanno ricevuto il sostegno di migliaia di docenti e anche di molte altre forze politiche.
Appena ieri, il Ministero ha pubblicato il bando del concorso straordinario ignorando le richieste provenienti dal mondo dei precari e da gran parte delle forze politiche.
Ora c’è la possibilità di dare un segnale diverso.
Una scuola pubblica efficace deve poter contare su strutture adeguate e personale motivato.
Per il Parlamento è giunto il momento di dare quel segnale positivo che il Ministero ad oggi non ha dato, un segnale di aperture alle richieste che provengono non dal mondo accademico o dalle associazioni industriali ma da chi vive e agisce quotidianamente nella scuola.
In aula dunque vedremo chi realmente ha a cuore la sorte della scuola pubblica.

Enzo Maraio Luca Fanto’
Segretario nazionale del PSI Referente PSI scuola, università

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply