venerdì, 30 Ottobre, 2020

Teatro Verde, parte la nuova edizione di “Oltre la scena”

0

Il Teatro Verde di Roma, Circ.ne Gianicolense, 10 (di fronte alla stazione Trastevere), non si ferma ed è pronto per lanciare la 35esima stagione della Rassegna nazionale del teatro per ragazzi “Oltre la scena”, la più longeva programmazione annuale d’Italia dedicata ai bambini, ai ragazzi e alle famiglie.
Un cartellone con 24 titoli che da sabato 3 ottobre proseguirà per tutti i sabati, le domeniche e i giorni festivi, fino al 9 maggio 2021, con tanti momenti di gioco, prima e dopo gli spettacoli, insieme agli attori della compagnia.

Da anni, il Teatro Verde riscuote il tutto esaurito, a ogni recita e a ogni replica: in questa particolare stagione, per dare l’opportunità a più spettatori possibili di assistere agli spettacoli, nel rispetto delle disposizioni anti Covid-19 – distanze di sicurezza e sanificazione degli ambienti – tutte le compagnie effettueranno doppio spettacolo, alle ore 15:30 e alle 17:30.
Tanti spettacoli e altrettanti argomenti per parlare di ambiente, di magia, di bullismo, di pace e solidarietà, di scienza, di sviluppo, di tolleranza, di alimentazione, di rispetto, di musica, di animazione, di risorse esauribili, di colori, di arte, di equità, di favole, di sogni, per riflettere e per imparare
Anche quest’anno, tutti i giovani spettatori potranno fare parte della Giuria dei Bambini del Teatro Verde e assegnare il Premio Maria Signorelli allo spettacolo più bello e meritevole della stagione. Per partecipare alla votazione basta andare sul sito e compilare la scheda, che dovrà essere inviata via mail a teatroverderoma@gmail.com insieme a un disegno, un commento, una recensione, un pensiero, i migliori dei quali verranno pubblicati sulla pagina facebook Teatro Verde.

Durante la settimana, invece, i pomeriggi saranno dedicati alla Scuola di teatroverde, frequentata ogni anno da 150 bambini e ragazzi dai 4 ai 19 anni, e a tanti altri progetti: laboratori teatrali-espressivi, laboratori manuali creativi, laboratori musicali, giochi teatrali, letture animate e ad alta voce, percorsi di crescita, l’inglese per i piccolissimi di Sing-a-long, il teatrino dei burattini, il centro di orientamento ai mestieri delle arti.
Come spiega Veronica Olmi, direttore artistico del Teatro Verde «Dopo l’improvvisa chiusura dei teatri a marzo, ripartiamo con nuove idee e grande energia. Siamo prontissimi per un nuovo inizio, nella speranza di poter esibirci al più presto non solo per le famiglie, anche per le tantissime scolaresche che anno dopo anno, mattina dopo mattina, hanno riempito la platea del nostro teatro e che al momento non possono ancora organizzare uscite didattiche».

E proprio perché non tutti avranno la possibilità di recarsi in teatro, ecco la grande novità per la stagione 2020-2021: il “Teatro Verde a motore, il teatro inognidove”, un progetto innovativo, ma anche l’idea artistica più vecchia del mondo: un teatro che si sposta. Un palco, 4 ruote, un motore ecologico che trasportano mille idee, infinite storie, qualche drago, attori, burattini, musicisti, giocolieri e clown.
Un piccolo teatro che viaggia e si ferma in ogni angolo, piazza, parco, cortile, borgo, spiaggia. Un mezzo ecologico che va un po’ a gas e un po’ ad applausi tra la gente, all’aperto, nel cortile della scuola, in piazza, nei giardini, nei borghi, in spiaggia, alla corte del castello, un teatro che arriva dove il pubblico vuole, carico di storie, favole, burattini, libri, giochi, racconti e laboratori creativi.

 

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply