mercoledì, 23 Ottobre, 2019

“Immaginario Etrusco” per festeggiare i 15 anni dell’Unesco

0

In occasione dell’anniversario dei primi quindici anni dall’iscrizione nel patrimonio mondiale Unesco delle necropoli della Banditaccia di Cerveteri e di Monterozzi di Tarquinia, il Polo Museale del Lazio e l’Istituto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, presentano “Immaginario Etrusco”, fitto programma di spettacoli di musica, teatro, visite a tema e laboratori, organizzati tra le due necropoli e nei Musei archeologici nazionali delle due cittadine. La rassegna, che aprirà il 4 luglio per concludersi il 7 settembre, è compresa nel cartellone di “Artcity – Estate 2019”.

Grazie a “Immaginario Etrusco” si potrà scoprire, o riscoprire, la magia dei luoghi e l’unicità delle collezioni museali, mentre un calendario di visite teatralizzate e tematiche accompagnerà i visitatori alla riscoperta delle necropoli e di uno straordinario patrimonio non solo artistico.

Sarà Sergio Cammariere, uno dei cantautori e compositori di colonne sonore più apprezzati di questi ultimi anni, a inaugurare giovedì 4 luglio la rassegna con un concerto nella necropoli della Banditaccia.

Il giorno dopo, venerdì 5 luglio, previste due serate. A Cerveteri, Micol & Band presentano “Arparock”, l’album di debutto dell’unica arpista rock della scena internazionale, con un repertorio che spazia dal rock al pop fino alla dub e al nu jazz. A Tarquinia, invece, esibizione del Coro Cantering, un gruppo misto di oltre 50 elementi con una passione per la musica popolare, folk, italiana ed estera.

Appuntamento successivo sabato 6 luglio, alla necropoli della Banditaccia di Cerveteri, con “Novecento” di Alessandro Baricco, interpretato da Valentina Cognatti e Loredana Piedimonte, accompagnate dalle note libere del jazz di Simone Di Cataldi.

Domenica 7 luglio toccherà all’”Opera Pia” di Gianfranco Vergone, ancora una volta con Loredana Piedimonte e venerdì 12 luglio a Danilo Rea, Enzo Pietropaoli e Fabrizio Sferra per “Canto Libero, un omaggio a Lucio Battisti”.

Si prosegue il 18 luglio con il primo appuntamento della rassegna “Giovedì swing”, mentre venerdì 19 il recital “Parole e Note” con il talento di Giancarlo Giannini, uno dei mostri sacri del teatro e del cinema, accompagnato da una serie di brani inediti di Marco Zurzolo, suonati dal suo quartetto.

Il 25 luglio tornerà “Giovedì Swing”, così come il primo agosto, con la band Henzapoppin’schoo-chootrain, guidata dalla cantante Enza Henzapoppin, che in pochi anni si è fatta notare nel panorama musicale romano.

Venerdì 2 agosto si prosegue a Tarquinia con il viaggio musical-teatrale “Le dolenti note” della Banda Osiris.

Il giorno dopo, è il turno di Rocco Papaleo, che porterà in scena il suo spettacolo live alla Necropoli della Banditaccia di Cerveteri.

Giovedì 8 agosto, l’Ensemble Symphony Orchestra presenta un tributo unico alle musiche di uno dei più grandi compositori del Novecento, in occasione dei suoi 90 anni: “The Legend of Morricone”.

Sabato 24 agosto, a Tarquinia, Oscar De Summa con “Stasera sono in vena”, spettacolo ironico e amaro al tempo stesso.

“Immaginario Etrusco” prosegue venerdì 6 settembre a Cerveteri, in collaborazione con il Festival “Una striscia di terra feconda”, con Daniel Mille e Gregoire Korniluk che trascineranno gli spettatori nel mondo della canzone francese e, a seguire, con il contrabbassista Jacopo Ferrazza e il suo ensemble che accompagneranno la voce di Camille Bertault in un repertorio di composizioni scritte da entrambi.

Sabato 7 settembre a Cerveteri, Pascal Contet e Daniele Roccato, che propongono un incontro musicale al vertice del virtuosismo e della poesia.

Seguirà il concerto di chiusura di “Immaginario Etrusco”: Franco D’Andrea e il suo nuovo trio New Things, una formazione dall’intesa perfetta le cui combinazioni sonore abbracciano un’ampia gamma di riferimenti, dal jazz classico alla musica del Novecento, il tutto nel segno della leggerezza.

Redazione Avanti

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply